Aleix Espargarò: “Dobbiamo fare come Dovizioso e Ducati”

Aleix Espargaro afferma che il suo “obiettivo” con Aprilia in MotoGP è quello di replicare ciò che Andrea Dovizioso ha raggiunto in Ducati.

Aleix Espargaro
Aleix Espargaro (getty images)

Andrea Dovizioso è entrato in Ducati nel 2013, ma il suo primo podio per il marchio è arrivato solo due anni dopo. Tuttavia, è il secondo classificato nel campionato e il rivale più vicino di Marc Marquez nelle ultime tre stagioni. Aprilia è arrivata ultima nella classifica dei costruttori di quest’anno ed Espargaro si è classificata al 14° posto nella classifica dei piloti dopo aver ottenuto solo cinque top 10.

Dopo aver commentato che Dovizioso è il suo pilota preferito, e dicendo che la strategia della Ducati di mantenere Dovizioso come parte di una formazione stabile era “intelligente”, Espargarò ha detto che Aprilia deve seguire questo esempio. “È questo il nostro obiettivo [replicare Dovizioso e Ducati], al 100%”, ha dichiarato Espargaro ad Autosport. “Questo è quello che vorremmo. La cosa più semplice sarebbe cambiare squadra e trovare una moto factory, un altro posto anche in una squadra privata e cercare di lottare per il podio. Ma la cosa bella, e la cosa che vorrei, è quella di mettere l’Aprilia sul podio come ha fatto Dovi con la Ducati“.

Leggi anche -> MotoGP, ex tecnico Aprilia svela i segreti del nuovo motore

Aleix Espargarò chiede l’aiuto di Piaggio

Per Aleix Espargarò il forlivese non è solo un esempio da seguire, ma un obiettivo da raggiungere. “Ha chiuso quest’anno a 300 punti; è incredibile. Il problema è che il miglior pilota della storia [Marquez] è lì, quindi il secondo posto in campionato è come un titolo”. A febbraio, nei test di Sepang, farà il suo esordio la RS-GP 2020, che si preannuncia rivoluzionaria rispetto alle versioni precedenti.

Ma Aleix Espargarò vorrebbe un appoggio più marcato da parte del Gruppo Piaggio. “Quello che voglio dire che in realtà Aprilia è molto, molto grande. Il gruppo Piaggio è molto grande, quindi dobbiamo dimostrarlo in pista. Spero che in futuro possiamo cambiare questo. Non è bello sentire – ma è la realtà – da voi che siamo i più piccoli, ma questo è ciò che stiamo dimostrando in pista. Quindi, questo è ciò che dobbiamo cambiare”.

Aleix Espargaro
Aleix Espargaro (Getty Images)