Via ogni complicazione, fegato cosa mangiare: gli alimenti consigliati per evitare la cosiddetta ‘sindrome del fegato grasso’ ed altre complicazioni.

fegato cosa mangiare
Fegato cosa mangiare FOTO tuttomotoriweb

Ci sono alimenti che possono comportare effetti collaterali indesiderati alla loro assunzione. Nel caso di problemi preesistenti al fegato cosa mangiare rappresenta un qualcosa sul quale riflettere con dovizia di particolari. Del resto parliamo di uno degli organi più importanti ed al tempo stesso delicati che ci siano nel nostro organismo. Per questo occorre una corretta alimentazione per evitare qualsiasi problematica derivata da stili di vita sballati. Tra le patologie che vanno evitate c’è la steatosi epatica, ovvero un aumento progressivo della presenza di trigliceridi all’interno delle cellule che costituiscono proprio il fegato. A soffrire di questa problematica nei paesi industrializzati è circa il 30% della popolazione.

LEGGI ANCHE –> Tumori al fegato, arrivano le nuove cure

Fegato cosa mangiare, serve proteggere questo organo

Ed a questa condizione è connessa in maniera diretta anche l’obesità infantile, fenomeno alquanto preoccupante. È bene sapere che il fegato mette in atto diverse funzioni importanti. Ad esempio sintetizza le proteine, presiede alla coagulazione del sangue, metabolizza i farmaci. Poi depura anche l’organismo dalle sostanze ritenute tossiche. E produce la metà della quantità di colesterolo presente nel corpo. Lì poi si accumulano vitamine, zuccheri e ferro. Quella del fegato grasso è un disturbo alimentare causato dall’accumulo di lipidi in eccesso non smaltiti correttamente. Ne soffrono soprattutto persone con problemi di alcolismo e quelle soggette ad obesità. Oltre a chi segue una dieta sbagliata, ricca di zuccheri e di grassi. I sintomi sono dolori persistenti all’addome, in alto a destra. Affaticamento diffuso, perdita di peso inspiegabile o al contrario un aumento di colpo dello stesso.

LEGGI ANCHE –> Dottor Mozzi: “Le arance fanno male al fegato” ma c’è chi dice no

Cosa mangiare e cosa evitare

Cosa occorre mangiare. Verdure come carciofi, cicoria, cavolfiore, cavoletti di Bruxelles, cavolo. Cardi, tarassaco, rucola, broccoli, lattuga romana, asparagi e barbabietole. Pesce: salmone, sardine, tonno, sgombro, merluzzo. Frutta, in particolare mele, pere, fragole, more, mirtilli, lamponi. Pompelmi rosa, prugne, arance, melone, papaia, avocado, anguria ed infine thè verde. Sono da evitare alimenti ricchi di zuccheri e farine raffinate. Cioè dolci, bevande zuccherate, prodotti da forno, riso bianco. Poi alimenti grassi quali salumi, burro, formaggi, latte intero. E frittura ed alcoli. Il consiglio degli esperiti è quello di seguire uno stile di vita più salutare. A tavola sarebbe meglio mangiare i cibi sani e naturali consigliati. Lontano invece andrebbero assunti almeno 2 litri di acqua al giorno. Oltre ad integrare il tutto con un pò di movimento fisico anche leggero, per 3-4 volte a settimana. Si consiglia in particolare una passeggiata a passo svelto per 30 o 40′ a sessione.

LEGGI ANCHE –> Banane benefici | tante ottime proprietà ma sul fegato? La verità