Il decalogo anti truffa per gli acquisti online è stato diffuso dalla Polizia di Stato. Ecco le dieci regole da rispettare se non si vuole incappare in truffe e fregature poco piacevoli.

Il decalogo anti truffa per gli acquisti online
Acquisti online (foto Pixabay)

In questo periodo ci sono molte offerte più o meno allettanti e più o meno davvero vantaggiose. La Polizia di Stato ha scelto di diramare proprio in questo periodo di shopping natalizio le 10 regole da seguire per evitare truffe e brutte sorprese.

Leggi anche —>Regali Natale, la top 15 della tecnologia

Capitolo case vacanze

Anzitutto, attenzione alle offerte di appartamenti in affitto in località turistiche che interessano coloro che vorranno trascorrere le vacanze natalizie fuori città oppure il capodanno.

Ecco i segnali da tenere sott’occhio:

  • un prezzo d’affitto ingiustificatamente vantaggioso;
  • un atteggiamento ansioso da parte del promittente locatore che non vede l’ora di affittare l’immobile;
  • la proposta di pagare il prezzo con contanti e senza tracce documentali.
  • L’impossibilità del locatore di incontrare personalmente l’eventuale conduttore.

In questi casi, che fare? Se proprio si vuole affittare l’immobile si dovrà almeno tentare di fare “indagini” ad esempio cercando eventuali feedback dei passati conduttori oppure cercando eventuali altri annunci identici ma in altre zone d’Italia.

E’ altresì raccomandabile cercare su Google Maps l’effettiva ubicazione dell’appartamento.

Il decalogo per gli acquisti online

Ma veniamo ora al decalogo per gli acquisti online in tutta sicurezza.

1. Anzitutto è consigliabile utilizzare software e browser completi ed aggiornati, possibilmente con un buon antivirus.

2. Preferire i siti certificati o ufficiali.

3. Verificare la presenza di un numero di Partiva IVA, un numero di telefono fisso, un indirizzo fisico e ulteriori dati per contattare l’azienda.

4. Leggere sempre i commenti e i feedback di altri acquirenti.

5. Utilizzare le app ufficiali dei negozi online.

6. Utilizzare carte di credito ricaricabili e soprattutto verificare che, al momento di concludere l’acquisto, ci sia il simbolo del lucchetto chiuso in fondo alla pagina o di “https” nella barra degli indirizzi.

7. Non cadere nella rete del phishing e/o dello smishing.

8. Dare maggior attenzione ad annunci ben strutturati.

9. Diffidare di un oggetto messo in vendita a un prezzo troppo basso.

10. Non fidarsi di chi chiede di esser contattato al di fuori della piattaforma di annunci con e-mail ambigue e di chi ha troppa fretta di concludere l’affare.

Il decalogo anti truffa per gli acquisti online
E-commerce (foto pixabay)