Seb Vettel non si rassegna: “Quella vittoria me l’hanno rubata” (VIDEO)

0
328

A Sebastian Vettel non è mai andata giù la penalizzazione ingiusta nel Gran Premio del Canada. E anche a fine anno ribadisce: “Una vittoria rubata”

Sebastian Vettel (Foto Dan Istitene/Getty Images)
Sebastian Vettel (Foto Dan Istitene/Getty Images)

Sebastian Vettel non dimentica. E non si rassegna. Anche se sono ormai passati sei mesi da quel discusso Gran Premio del Canada in cui fu penalizzato di cinque secondi dai commissari, che avevano giudicato pericoloso il suo rientro in pista dopo il taglio di chicane, sfilandogli così di mano il trionfo e regalandolo a Lewis Hamilton.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Quella che lui ritiene una profonda ingiustizia non gli è mai andata giù. Lo ha fatto capire nell’immediatezza, con la scenetta ormai divenuta famosa dello scambio dei cartelli del primo e del secondo posto davanti alle macchine. E lo ha ribadito anche ieri, in occasione della convention della Ferrari 2019, durante la quale gli uomini del Cavallino rampante si sono riuniti alla pista di Fiorano.

Così, quando è stato il momento di elencare tutti i succesi ottenuti nella stagione 2019, Vettel ha menzionato puntualmente “anche quella del Canada dove qualcuno ci ha rubato la nostra vittoria”. E il pubblico, dove erano presenti anche il team principal Mattia Binotto, l’amministratore delegato Louis Camilleri e il vicepresidente Piero Ferrari, gli ha risposto con un’ovazione emblematica.

Il bilancio Ferrari di John Elkann

Non è mancato nemmeno l’intervento del presidente John Elkann, reduce dalla fusione del gruppo Fca con Psa. A lui è spettato tracciare il bilancio di quello che ha definito “un anno straordinario” per la Ferrari: “Niente di tutto questo sarebbe stato possibile senza di voi”, ha commentato. “Ho sempre avuto la certezza che le persone della Ferrari sono speciali. Voi siete speciali. Perché non c’è nessuna sfida che vi spaventa e tutto viene sempre vissuto con il massimo impegno e la totale dedizione. Perché c’è un filo che unisce il passato al presente e continuerà nel futuro. A Maranello è rimasto intatto lo spirito del fondatore, quell’idea di cosa significa essere Ferrari, che è riuscito a infondere in questa Casa. Questa è la nostra forza, qui sta il nostro segreto: la fiducia che insieme possiamo fare grandi cose. Non dobbiamo mai perderlo”.

Sebastian Vettel (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Sebastian Vettel (Foto Mark Thompson/Getty Images)