Una madre di 31 anni sarebbe stata strangolata durante la scorsa notte dal marito a Glorie, frazione del comune di Bagnacavallo (Ravenna). L’uomo è stato fermato ed arrestato dai carabinieri.

avvocato ucciso anzio
Carabinieri (foto dal web)

Dramma nella provincia di Ravenna, dove una donna durante la scorsa notte, tra mercoledì 18 e giovedì 19 dicembre, è stata ritrovata senza vita. Secondo la prima ricostruzione degli inquirenti, che si stanno occupando del caso, come riporta la redazione de Il Resto del Carlino, la vittima, una madre di 31 anni, sarebbe stata strangolata dal marito al culmine di una lite familiare, a Glorie, frazione del comune di Bagnacavallo. L’uomo, un 39enne impegnato nel corso per entrare a far parte del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, è stato fermato e arrestato dai carabinieri dopo essere stato interrogatorio durante la scorsa notte.

Leggi anche —> Controlli dei Nas sulle mense scolastiche: sequestri e sanzioni in tutta Italia

Ravenna, giovane madre strangolata dal marito nella notte: i due figli piccoli affidati ai nonni e ai servizi sociali

Una giovane madre di 31 anni sarebbe stata uccisa durante la scorsa notte, tra mercoledì 18 e giovedì 19 dicembre, dal marito a Glorie, frazione del comune di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna. Secondo una prima ricostruzione, riportata dalla stampa locale e dalla redazione de Il Resto del Carlino, la 31enne, impiegata in un’azienda di Ravenna, sarebbe stata strangolata dal coniuge, un uomo di 39 anni impegnato nel corso per entrare a far parte del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. L’omicidio sarebbe avvenuto al termine di una lite per motivi familiari nell’abitazione della famiglia, una casa isolata in via Aguta 38. Il 39enne è stato fermato ed arrestato dai carabinieri, che si stanno occupando delle indagini per cercare di ricostruire quanto accaduto, dopo essere stato interrogato davanti al pubblico ministero Lucrezia Ciriello già durante la scorsa notte. Sul luogo della tragedia si è recato il procuratore Alessandro Mancini. La coppia che, come riporta Il Resto del Carlino, si era trasferita a Glorie da circa un anno, aveva due figli piccoli, adesso affidati ai nonni e ai servizi sociali.

Leggi anche —> Giovane soldatessa si toglie la vita: la motivazione alla base del gesto

Carabinieri
(foto dal web)