Omicidio Gloria Rosboch, sentenza di Cassazione: allievo Defilippi condannato in via definitiva

0
160

La Corte di Cassazione per l’omicidio dell’insegnate di Castellamonte, Gloria Rosboch, ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione per Gabriele Defilippi e quella a 18 anni e 9 mesi per l’amico Roberto Obert.

Gloria Rosboch
Gloria Rosboch (foto dal web)

La Corte di Cassazione a quasi quattro anni dall’omicidio di Gloria Rosboch ha pronunciato sentenza di condanna definitiva nei confronti di Gabriele Defilippi e Roberto Obert. Il primo dovrà scontare 30 anni di reclusione, mentre il secondo 18 anni e 9 mesi. Gli Ermellini hanno, quindi, confermato la sentenza della Corte d’assise d’appello di Torino del 14 dicembre 2018 se non applicando un lieve sconto di pena per Obert condannato dai giudici di secondo grado a 19 anni.

Omicidio Gloria Rosboch, la Cassazione condanna Gabriele  Defilippi e Roberto Obert

Gloria Rosboch scomparve il 13 gennaio del 2016 ed il suo corpo privo di vita venne ritrovato solo un mese dopo all’interno di una discarica. Sul cadavere dell’insegnate di 49 anni residente a Castellamonte, in provincia di Torino, venne immediatamente disposta l’autopsia dalla quale emerse che la donna era stata strangolata. Le indagini degli inquirenti portarono quasi immediatamente a Gabriele Defilippi; secondo la tesi accusatoria il giovane, ex allievo della Rosboch, aveva convinto quest’ultima a versargli un’ingente somma, 187 mila euro, con la promessa di una nuova vita in Costa Azzurra. L’insegnante dopo aver consegnato i soldi, però, resasi conto che era tutta una menzogna avrebbe chiesto indietro la somma e per tale ragione, riporta la redazione di Tgcom24, Defilippi  l’avrebbe uccisa.

Il giovane, con circa 15 profili su Facebook, confessò il delitto e dinnanzi al Gup si dichiarò unico responsabile, tuttavia per i giudici ad aiutarlo vi fu anche Roberto Obert, un amico, il quale venne condannato in primo grado a 19 anni. Un omicidio che secondo il Procuratore Generale Pina Casella, è stato studiato nei minimi dettagli con dovizia di macchinazioni criminali. Per tale ragione, riporta Tgcom24, i giudici della Prima Sezione della Corte di Cassazione hanno condannato Gabriele Defilippi a 30 anni di reclusione e a 18 e 9 mesi Roberto Obert, poco meno di quanto avevano stabilito i giudici della Corte d’assise d’appello di Torino il 14 dicembre 2018, ossia 19 anni.

Gabriele Defilippi e Roberto Obert
Gabriele Defilippi e Roberto Obert (foto dal web)

Leggi anche —> Delitto Rosboch: la tragedia finisce sul palcoscenico