Kevin Magnussen

Kevin Magnussen (Getty Images)

Kevin Magnussen (Getty Images)Kevin Magnussen nasce a Roskilde il 5 ottobre del 1992. Figlio dell’ex pilota di F1 Jan comincia a muovere i primi passi nel mondo del motorsport con i kart. Nel 2008 passa alla Formula Ford e vince subito il campionato. Nel 2009, invece, arriva in Formula Renault dove chiude secondo alle spalle di Antonio Felix da Costa. Nel 2010 giunge in Formula 3 tedesca dove coglie ottimi risultati, mentre nel 2011 passa in Formula 3 Cooper Tries.

L’esordio in McLaren

La grande occasione per lui però arriva nel 2012 quando entra nel programma giovani della McLaren. Il tempo che fa sul giro secco durante alcuni test sul circuito di Yas Marina impressiona a tal punto i vertici del team britannico che Magnussen viene scelto nel 2014 come pilota titolare.

Pronti via Magnussen chiude la sua prima gara subito con uno strepitoso 2° posto che sembra poter fare da preludio ad una stagione entusiasmante. Purtroppo però il pilota danese chiude l’annata con meno della metà dei punti del proprio compagno di team Button e a fine anno viene silurato dalla squadra inglese.

L’anno in Renault

Dopo un anno fermo il danese approda in Renault nel 2016 dove a parte un 7° posto in Russia e un 10° a Singapore non riesce mai a piazzarsi a punti in una delle stagioni più nere di questi ultimi anni per la squadra francese.

Il top in Haas

Nell’anno seguente viene ingaggiato dalla neonata Haas, che aveva sulle spalle appena un anno di F1. Nel 2018 arriva per Magnussen il suo miglior anno in F1 sinora con ben 56 punti conquistati. Meno brillante, invece, il 2019 dove sono arrivati solo 20 punti.