F1, Sainz: “Ferrari? Se McLaren migliora ancora, non cambio”

0
157

Carlos Sainz non pensa al mercato piloti Formula 1 che si scatenerà nel 2020. È concentrato sul progetto McLaren e non sulle voci inerenti la Ferrari.

Carlos Sainz
Carlos Sainz (©Getty Images)

Il 2019 è stato l’anno migliore di Carlos Sainz da quando corre in Formula 1. Un totale di 96 punti conquistati con un podio (in Brasile) e altri sette piazzamenti in top 6. Sesto posto finale nella classifica piloti.

La sua crescita è stata possibile anche grazie a quella contemporanea della McLaren, che ha permesso pure al rookie Lando Norris di ottenere buoni risultati. Per la scuderia di Woking un anno di vera rinascita, dopo stagioni opache. La cosa interessante è che è stato battuto il team costruttore della Renault, casa fornitrice dei motori.

Formula 1, Carlos Sainz tra presente e futuro

Sainz in occasione del tradizionale appuntamento al ‘Carlos Sainz Karting’, per un evento di Estrella Galicia, ha avuto modo di fare il punto sul campionato di F1 2019. Si è detto soddisfatto: «Abbiamo superato le aspettative – riporta Marca -. L’atmosfera nella squadra è molto buona. La nostra stagione è iniziata da Baku. In Brasile la monoposto era fantastica, il podio è stato speciale e non lo dimenticherò mai. Questo è un Carlos che non avevamo mai visto prima. In Toro Rosso ogni anno vedevo se sarei andato in Red Bull oppure sarei rimasto lì. Anche facendo bene non avevo una stabilità o un progetto a medio termine a motivarmi».

L’ultima annata in Formula 1 è stata molto positiva per lui e McLaren, l’obiettivo per il 2020 sarà quello di proseguire sulla stessa scia: «Sono in mezzo a un sogno diventato realtà. Oggi andare a podio in F1 è difficile, per il 2020 non ci sono obiettivi fissati. È importante continuare la progressione mostrata quest’anno e ridurre il gap dai top team. Poi il cambio di regole nel 2021 aprirà nuove opportunità, si ripartirà da zero».

L’anno prossimo sarà molto importante anche per il mercato piloti. Tanti contratto saranno in scadenza e la griglia si potrebbe un po’ rimescolare per il biennio 2021-2022. Il nome di Sainz è stato accostato pure alla Ferrari, ma lui non ci pensa: «Troppo presto per parlare del 2021. Sono contento di questo progetto. Se il prossimo anno continueremo a progredire, non c’è motivo per guardare altrove». Il pilota spagnolo è concentrato sul progetto McLaren.