Rinvenuti tre cadaveri in un appartamento: la causa della morte dà i brividi

0
1116

I Vigili del fuoco hanno rilasciato oggi sul loro profilo ufficiale Twitter una di quelle notizie che non vorremmo mai sentire: tre cadaveri in un appartamento.

cadaveri appartamento
Autopsia Fonte Flickr

Sono stati trovati i corpi privi di vita di due donne, una di 26 anni e la figlia di soli pochi mesi. La scoperta è stata fatta stamane intorno alle 12 a Labico, un comune in provincia di Roma.

La morte risale all’incirca a 10 giorni fa ed è stata causata, secondo i primi accertamenti dal monossido di carbonio. La proprietaria dell’appartamento, in via Fioramonti, aveva chiamato i Vigili del Fuoco perché non aveva da giorni notizie degli inquilini. Le forze dell’ordine hanno inviato il mezzo di soccorso che si usa generalmente in caso di pericolo da sostanze nocive e chimiche.

LEGGI ANCHE >>> Clochard canta l’opera e discografico la scrittura, ma il sogno finisce presto

Rinvenuti tre cadaveri in un appartamento: come agire in caso di monossido di carbonio

Successivamente è stato rinvenuto nella stessa casa anche il corpo di un congiunto delle due vittime, un uomo di 38 anni. La famiglia, probabilmente padre, madre e figlia, era originaria della Nuova Guinea. La causa della loro morte probabile è il monossido di carbonio che sarebbe stato rilasciato dal recipiente di metallo che usavano per riscaldare la legna.

I Vigili del Fuoco, dando la triste notizie, hanno ricordato a tutti gli utenti i sintomi da avvelenamento da monossido di carbonio: mal di testa, nausea, affanno, perdita di coscienza, collasso e vertigini. In caso di sospetto avvelenamento bisogna uscire all’aria aperta, allertare i Vigili del Fuoco della presenza della fonte di avvelenamento e recarsi al pronto soccorso.

LEGGI ANCHE >>> Mario Biondo, il commovente post della sorella su Facebook

Teresa Franco