Auto bloccata ad un passaggio a livello: come bisogna comportarsi ed eventuali sanzioni.

Passaggio a livello
photo Pixabay

Molto spesso leggiamo di notizie che raccontano di auto (o addirittura veicoli pesanti) rimaste incastrate in un passaggio a livello. Tanto che dove è possibile si tenta di realizzare sottopassaggi o ponti per veicolare il traffico ed evitare la linea dei binari. Colpa di autisti imprudenti che, per evitare l’attesa, tentano di passare anche quando non c’è più tempo, sperando di farcela con un’accelerata.

Cosa fare in prossimità di un passaggio a livello? Innanzitutto vale il detto ‘prevenire è meglio che curare’. In prossimità di un passaggio a livello occorre rispettare l’articolo 147 del Codice della Strada. Che tra le altre cose impone di attraversarlo solo quando le barriere sono completamente alzate; e di non occupare la sede ferroviaria più del tempo strettamente necessario ad attraversarla. E in più di rispettare la segnaletica, anche quella acustica, e i semafori stradali che proteggono i passaggi a livello.

Auto sui binari: cosa fare e sanzioni

In caso di arresto forzato del veicolo sui binari, obbligo del conducente è cercare di portarlo fuori dei binari, per evitare ogni pericolo per le persone, e fare anche in modo che i conducenti dei treni siano avvisati in tempo utile dell’esistenza del pericolo. Quindi, nel caso accada, vietato farsi prendere dal panico, abbandonando l’auto sui binari per mettersi in salvo. Si deve invece urtare una delle sbarre chiuse con l’auto. Quest’azione, infatti, fa scattare un segnale luminoso, attraverso cui il macchinista del treno in arrivo capisce che deve arrestare immediatamente la corsa.

Si tratta però di una manovra che però va compiuta subito, appena dopo essere rimasti bloccati tra le barriere. Altrimenti c’è il rischio che il macchinista del treno in transito non abbia il tempo per scorgere il segnale. In casi estremi l’unica cosa da fare è togliersi subito dai binari sfondando con l’auto le barriere. Che proprio in previsione di questi casi sono progettate per assorbire facilmente l’urto e quindi andare giù senza troppi sforzi.

Per questo tipo di violazione il Codice della Strada prevede una sanzione amministrativa da 87 a 345 euro, più la sospensione della patente da uno a tre mesi in caso di recidiva entro due anni. Bisogna inoltre aggiungere il pagamento per risarcire eventuali danni alle infrastrutture, per esempio in caso di sfondamento delle barriere o per l’intervento del carro attrezzi. Sempre meno, comunque, del danno che si potrebbe provocare abbandonando l’auto sui binari, con danneggiamento del veicolo e del treno. Senza contare eventuali danni a persone.

Auto sui binari
photo Pixabay