Bottas: “Ecco cosa dovrò fare per vincere il Mondiale”

Il finlandese della Mercedes si è ripromesso di lavorare più duramente quest’inverno per dare vita ad una versione più battagliera di sé stesso.

Valtteri Bottas (Foto Lat Images/Mercedes)
Valtteri Bottas (Foto Lat Images/Mercedes)

Secondo alcuni la carriera post Williams di Valtteri Bottas è stata  soltanto un susseguirsi di azioni di zerbinaggio, a cui non ha mai potuto e forse voluto opporsi, a favore di Lewis Hamilton.

Consapevole di questa sua fama non esattamente edificante e soprattutto del tempo che passa, il driver di Nastola ha deciso, almeno a parole, di cambiare musica in vista del 2020.

Desideroso di liberarsi dell’etichetta di bravo ragazzo e di discreto mesteriante del volante, il 30enne ha affermato a Motorsport.com che l’anno prossimo sarà tutto diverso.

Penso che la competizione si farà più serrata tra le prime tre squadre“, ha dichiarato il vice-campione del mondo. “Quindi, se battere il mio compagno sarà sempre difficile, bisognerà anche avere la meglio sugli altri piloti“.

So di essere veloce, di conseguenza non credo di avere la necessità di fare miracoli. Dovrò soltanto perfezionare il tutto e servirmi di un  ‘Bottas 2.77’ “, ha rilanciato fiducioso.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Facendo invece un bilancio del campionato concluso l’1 dicembre ad Abu Dhabi il finnico ha sostenuto: “E’ stato molto positivo. Di progresso. Adesso mi sento più completo e capace di fare la differenza per ottenere vittorie e risultati. Ho senz’altro imparato dagli errori commessi nel 2018“.

Ovviamente ci sono stati diversi fine settimana che avrebbero potuto essere migliori, dunque ci sono diversi aspetti che esamineremo con il team per trovarne le cause. Andremo più in profondità nei dettagli per capire come acquisire costanza“, ha continuato ad analizzare.

Infine, tornando sull’exploit di inizio stagione, il #77, fresco di separazione dalla moglie Emilia, ha concluso: “Sono riuscito a tirare fuori qualcosa lo scorso inverno, quindi sicuramente ci riproveremo“.

Emilia Pikkarainen e Valtteri Bottas (©Getty Images)