Orgoglio italiano alla 8 Ore di Sepang: vince Niccolò Canepa

Niccolò Canepa ha vinto la 8 Ore di Sepang con la Yamaha YART # 7 al termine di una gara abbreviata per la pioggia.

photo Twitter

Nel secondo round del Campionato mondiale FIM Endurance la stella della MotoGP Franco Morbidelli, il pilota locale Hafizh Syahrin e l’asso del WorldSBK Michael van der Mark hanno iniziato la gara dalla pole position per il team Yamaha Sepang di casa, grazie a un giro perfetto lo scorso giovedì.

Ma le loro speranze di vittoria si sono concluse presto quando l’olandese è stato colpito dalla Honda TSR di Mike di Meglio mentre lottavano per il comando. “Non so cosa dire”, ha commentato van der Mark. “È stata una mossa stupida. È una gara di endurance, non so perché andasse di fretta (per passare)”. “È andato largo, ho provato a passare. Mi ha visto, ma ha chiuso [la linea] e ha toccato la mia ruota anteriore”, ha spiegato Di Meglio.

La gara doveva iniziare alle 13:00, ma le condizioni di bagnato hanno ritardato l’inizio fino alle 15:00, quando i piloti sono scesi in pista dietro una Safety Car. Ben presto l’asfalto si è rivelato insicuro, spingendo a sospendere la gara, con i piloti rimandati ai box.  Le condizioni sono finalmente migliorate abbastanza per una seconda partenza, sempre dietro una Safety Car, alle 18:00.

A vincere è la Yamaha YART dell’ex pilota della MotoGP Niccolò Canepa, che ha corso tutta la gara per la squadra #7. “Ho avuto un problema precoce e ho fatto un’ora senza elettronica, nessun controllo di trazione o cambio rapido – prima di poter ripristinare la moto!”, ha rivelato Niccolò Canepa. “Quindi ogni volta che mi sono fermato ai box, il team manager mi ha chiesto se volevo continuare, così ho detto ‘OK’!”. Costanza e coraggio hanno premiato il pilota italiano che regala una bella emozione ai tifosi incollati alla TV sin dalle prime ore dell’alba.

Leggi anche -> Franco Morbidelli regala la pole position al team Yamaha a Sepang

photo Twitter