Il conducente del filobus di Milano che sabato 7 dicembre ha centrato un autocompattatore portando alla morte di una donna parla di “malore improvviso”.

Filobus Milano
Incidente filobus Milano il conducente parla di malore improvviso FOTO tuttomotoriweb

L’incidente del filobus a Milano di sabato 7 dicembre continua a presentare nuovi risvolti. Come ormai tristemente noto, in questa sciagura è morta una donna. Si tratta della 49enne di origini sudamericane, Shirley Ortega, molto apprezzata da tanti per come svolgeva il suo lavoro di baby sitter. Le perizie svolte nel corso della settimana hanno acclarato quale fosse la visuale del conducente, il quale non ha rispettato il rosso al semaforo ed è andato a sbattere contro un autocompattatore. Il camion aveva la precedenza ed è transitato proprio quando è sopraggiunto il mezzo pubblico. Il fatto era avvenuto poco dopo le 08:00 e ha causato anche il ferimento di 18 persone. Il conducete del filobus di Milano ha raccontato agli inquirenti di avere accusato un malore. Questo gli avrebbe causato un improvviso annebbiamento alla vista. E di conseguenza ne sarebbe conseguita l’impossibilità di rallentare e frenare.

Incidente tra filobus e camion dei rifiuti: l’autista rivela ai colleghi il motivo della distrazione

Filobus Milano, il conducente parla di malore improvviso

È attualmente accusato di omicidio stradale aggravato. Di lui si sa che era stato assunto nel corso della scorsa primavera, superando con ampio margine tutti i test richiesti. Questo andrebbe a smentire la testi iniziale secondo la quale l’incidente sarebbe sorto in quanto il conducente pareva impegnato nel firmare la cedola. Una prassi alla quale ogni conducente di mezzi pubblici è tenuto. Si indaga però anche per cercare di capire se possa centrare l’utilizzo indebito del telefonino alla guida. ‘Il Corriere della Sera’ nella sua edizione odierna fa sapere che non c’era alcun ostacolo visivo nella visuale dell’autista. Il semaforo risultava ben visibile. Il transito col rosso – a meno di 50 km orari – e quello invece col verde del camion è comprovato dalle riprese di alcune telecamere di sicurezza. Le autorità non si fermano e vanno avanti. Nel merito delle indagini verranno presto interrogati alcuni testimoni, tra le persone a bordo e quelle che hanno assistito all’incidente da strada.

Leggi anche —> Terribile schianto tra filobus e camion dei rifiuti: muore una donna