La pressione alta è un disturbo che riguarda tantissime persone: spesso, alcuni sintomi, vengono trascurati, ma ecco quelli da non sottovalutare.

sintomi pressione alta
I sintomi della pressione alta – Foto Instagram da https://www.instagram.com/p/B5xRLRIID0k/

La pressione alta o ipertensione cioè l’aumento della pressione arteriosa è un disturbo che riguarda tantissime persone e che può essere causata da fattori genetici o fisiologici come l’obesità, una scorretta alimentazione e l’età avanzata. Di pressione alta si può soffrire senza saperlo, ma esistono dei sintomi che spesso il corpo lancia e che non dovrebbero essere sottovalutati.

Pressione alta: le cause

Gli esperti dell’Humanitas Research Hospital, un ospedale ad alta specializzazione, centro di Ricerca e sede di insegnamento universitario hanno elabarato un approfondimento con cui spiegano le cause, i sintomi e la diagnosi dell’ipertensione.

L’ipertensione arteriosa “non è una malattia, ma un fattore di rischio, ovvero una condizione che aumenta la probabilità che si verifichino altre malattie cardiovascolari (per esempio: angina pectoris, infarto miocardico, ictus cerebrale). Per questo, è importante individuarla e curarla: per prevenire i danni che essa può provocare“.
Non ci sono vere cause della pressione arteriosa primaria che è quella di cui soffre la maggior parte della gente. Secondo gli esperti dell’Humanitas Research Hospital, l’ipertensione è spesso il “risultato dell’alterazione dei meccanismi complessi che regolano la pressione”.
“L’ipertensione è la conseguenza di malattie, congenite o acquisite, che interessano i reni, i surreni, i vasi, il cuore, e per questo viene definita ipertensione secondaria. In questi casi, l’individuazione e la rimozione delle cause (cioè, la cura della malattia di base) può accompagnarsi alla normalizzazione dei valori pressori”.
L’aumento della pressione arteriosa può essere causata anche dall’uso eccessivo di alcune sostanze comela liquirizia, gli spray nasali, il cortisone, la pillola anticoncezionale, la cocaina e le amfetamine.

I sintomi e la diagnosi dell’ipertensione

Tra i sintomi più comuni dell’ipertensione ci sono:

  • Mal di testa, specie al mattino
  • Stordimento e vertigini
  • Ronzii nelle orecchie (acufeni, tinniti)
  • Alterazioni della vista (visione nera, o presenza di puntini luminosi davanti agli occhi)
  • Perdite di sangue dal naso (epistassi)

I fattori che favoriscono l’aumento della pressione arteriosa sono:

  • familiarità
  • età
  • sovrappeso
  • diabete
  • fumo
  • disequilibrio di sodio e potassio
  • alcol
  • stress
  • sedentarietà

Come ricordano gli esperti dell’Humanitas Research Hospital “i valori normali per la popolazione adulta sono compresi entro i 140/85 mmHg. Pertanto, si parla di ipertensione quando uno o entrambi i valori di pressione sono costantemente superiori alla norma”.

Per curare la pressione alta è fondamentale cambiare stile di vita: ridurre il consumo di sale a tavola, non fumare, seguire una dieta sana ed equlibrata per tenere sotto controllo il peso corporeo, ridurre il consumo di alcol e fare attività fisica. A tutto ciò potrebbe essere necessario associare anche una terapia farmacologica.
Tutte le informazioni contenute in questo articolo sono a scopo divulgativo e non sostituiscono il parere del medico che resta necessario per la diagnosi delle malattie.
Pressione alta
(foto dal web)