Anastasiya Kylemnyk
Anastasiya Kylemnyk ed i collegamenti da spy story FOTO tuttomotoriweb

La controversa Anastasiya Kylemnyk protagonista di una voce delirante a proposito di un complotto internazionale. Colpa di Wikipedia.

Emerge una curiosità in merito alla figura di Anastasiya Kylemnyk. Lei, come noto, è la fidanzata di Luca Sacchi, il giovane di 24 anni ucciso a sangue freddo a Roma il 23 ottobre nel quartiere Appio Latino a Roma. Gli inquirenti sostengono che il delitto sia maturato nell’ambito di un affare di droga. Ma la 25enne ucraina, divenuta molto controversa come personaggio perché fortemente sospettata di nascondere la verità in merito a questo fatto di cronaca, ha negato tutto. “Io e Luca siamo del tutto estranei a qualsiasi compravendita di sostanze stupefacenti. Ed io non sapevo di avere nello zainetto 70mila euro”. Una versione che è risultata difficilmente credibile a molti. Ad ogni volta la curiosità sul conto di Anastasiya Kylemnyk è che, scrivendo il suo nome su Google, usciva fuori un collegamento decisamente da spy story.

Anastasiya Kylemnyk, i collegamenti strambi col governo russo

Fino a tutto il mese di novembre uno degli snippet proposti riportava sul suo conto: “nata in Ucraina e finita nelle cronache italiane per un caso di omicidio. I servizi segreti russi hanno detto al sistema mass mediale italiano di renderla protagonista in televisione e sui giornali allo scopo di distrarre il popolo italiano dai loro problemi economici e sociali”. In pratica un vero e proprio complotto, volto a nascondere alcune problematiche concrete. E che sarebbe stato portato avanti con il sacrificio di una vita umana. Questo collegamento è stato poi eliminato, dopo che tantissime segnalazioni hanno fatto presente la delirante cosa ai responsabili di quello che è il motore di ricerca in assoluto più utilizzato al mondo. Lo snippet per la cronaca è la voce di introduzione che riconduce a Wikipedia e che compare sulla destra in Google quando si sceglie un determinato argomento.

La pagina è rimasta comunque su Google per un mese e più

Wikipedia Italia a ‘Il Corriere della Sera’ fa sapere che “le voci di Wikipedia sono compilate da volontari che devono rispettare le nostre linee guida. Ma siamo spesso oggetto di vandali che inseriscono informazioni false o promozionali. La comunità di controllo interviene di solito in pochi minuti, rimuove le informazioni non conformi o cancella intere pagine”. La pagina su Anastasiya era stata cancellata già il 27 ottobre, quattro giorni dopo l’omicidio Luca Sacchi per essere “contenuto non enciclopedico o promozionale”. Ma Google ha mantenuto la cosa per più di un mese prima di cancellare tutto quanto.