Tumore | scoperto il motivo per il quale resiste alle terapie

0
146
Tumore
Tumore scoperto per quale motivo resiste FOTO tuttomotoriweb

Alcuni studiosi italiani hanno intuito per quale motivo un tumore diventa più resistente ed anche più aggressivo dopo le fasi iniziali di terapia.

Molto spesso un tumore richiede tantissime energie fisiche e mentali. Per combattere una brutta malattia come questa, di qualunque tipo essa sia, servono poi anche risorse economiche. Lo sa bene chi vive sulla propria pelle questa situazione, o ha in famiglia qualche caro impegnato in una lotta del genere. Ma l’importante è non lasciarsi travolgere dallo sconforto. È comprensibile che ci siano dei momenti nei quali sentirsi abbattuti. Poi però è un dovere verso noi stessi e chi ci vuole bene il risollevarci per riprendere a percorrere la strada che porta verso la guarigione. Infatti guarire è possibile. Non è però una cosa facile. A volte si riscontra l’ottenimento di risposte positive all’applicazione delle cure del caso, nelle fasi iniziali di un tumore. Ma a seguire non è insolito assistere ad un cambiamento di tendenza. La malattia infatti sembra risultare una resistenza ai farmaci ai quali ci si affida, e sembra anzi anche più aggressiva.

LEGGI ANCHE –> Colangiocarcinoma in aumento fra i giovani: il subdolo cancro difficile da diagnosticare

Tumore, studiosi italiani spiegano perché ad un certo punto resiste alle terapie

Questo avviene anche con i farmaci a bersaglio molecolare, che sono di più recente realizzazione e che dovrebbero risultare maggiormente efficaci. Oggi alcuni ricercatori sembrano avere scoperto il motivo di questa cosa. E si tratta di uno studio tutto italiano, condotto in un centro di Candiolo, in provincia di Torino. Ad essere presi in disamina sono stati alcuni casi di tumore all’intestino. Il ‘bombardamento’ con i farmaci del caso faticava ad avere l’effetto sperato a causa dell’insorgere di una condizione chiamata in gergo ‘mutagenesi adattiva’. In questo processo le cellule tumorali resistono alla terapia pur dando l’impressione di cedere. Invece dopo poco si ha una ricaduta. Secondo gli studiosi in questione è proprio sulla mutagenesi che occorre intervenire. Sembra esserci un cauto ottimismo in merito alle possibilità di poter rallentare questo processo, sempre facendo ricorso a dei medicinali precisi.

LEGGI ANCHE –> Cancro al cervello | muore persona amata da tutti | FOTO

operazione mal di schiena