Ritirato stracchino contaminato da batteri (MARCHIO E LOTTO)

stracchino contaminato
Stracchino contaminato da batteri Foto dal web

Il Ministero della Salute ha annunciato di aver ritirato un lotto di stracchino di una nota marca italiana: c’è il rischio di choc tossinico.

I prodotti alimentari che arrivano sulle nostre tavole dovrebbero essere totalmente sicuri per un consumatore che non ha allergie verso quei prodotti o determinate malattie per le quali non li può consumare. Non sempre però è così.

Spesso vengono ritirati dal mercato dei prodotti alimentari non sicuri per il consumatore poiché sono stati per o più contaminati in modo batteriologico.

Il Ministero della Salute aggiorna costantemente i consumatori italiani sui prodotti e sui lotti di essi che vengono ritirati. In alcuni casi sono le aziende stesse ad accorgersi dell’errore grazie a dei test e a richiamare autonomamente i Lotti contaminati.

LEGGI ANCHE >>> Nadia Toffa, Simona Ventura rincontra il suo cane: “Che emozione”

Ritirato stracchino contaminato da batteri (MARCHIO E LOTTO)

Il Ministero della Salute ha avvisato i cittadini di non consumare il Lotto del 12 – 10 – 2019 dello stracchino alla 41esima settimana di un marchio molto conosciuto. Si tratta della società agricola Guglielmo Locatelli.

Il lotto in questione, 48 forme in totale (più di 85 kg di prodotto richiamato indietro), è stato contaminato con il batterio Escherichia coli produttore di Shiga tossina e prodotto nello stabilimento di Frazione Reggeto; le forme riportano il marchio IT 03/1719 CE.

In casi come questo chiunque acquista un lotto alimentare contaminato può riportarlo al punto vendita dove l’ha acquistato e avrà in cambio i soldi oppure potrà scegliere di avere un buono sconto di pari valore.

LEGGI ANCHE 

Teresa Franco

Richiamo carne supermercati
Supermercato, reparto frigo (foto dal web)