batterio killer
Ospedale (Getty Images)

Un ragazzo 17enne di Dueknfield, in Inghilterra, è morto dopo aver effettuato un brusco movimento con il collo: il ragazzo si sarebbe reciso un’arteria. La tragedia sarebbe avvenuta lo scorso 3 aprile ma solo pochi giorni fa i medici avrebbero ricostruito l’esatta dinamica dell’accaduto.

Un movimento innaturale con il collo ed è sopraggiunta la morte per un giovane 17enne cadetto dell’esercito, ritrovato privo di vita nella propria abitazione di Dueknfield, in Inghilterra. I fatti si sarebbero verificati lo scorso 3 aprile, ma solo qualche giorno fa pare che i medici abbiano ricostruito con esattezza l’accaduto stabilendo che il ragazzo si sarebbe reciso un’arteria muovendo il collo di scatto che avrebbe causato a sua volta un ictus.

Inghilterra, ragazzo si recide un’arteria con brusco movimento del collo e muore

Ha dell’incredibile quanto accaduto ad un giovane di 17 anni, Ben Littlewood, cadetto dell’esercito e studente del college. Il ragazzo è morto per un raro ictus ischemico che lo stesso si è procurato con un brusco movimento del collo che gli ha reciso un’arteria. Il ragazzo, riporta la redazione di Leggo, sarebbe stato rinvenuto privo di vita all’interno della propria abitazione di Dueknfield, in Inghilterra.  I fatti sarebbero avvenuti lo scorso 3 aprile, ma solo qualche giorno fa i medici avrebbero appurato come sarebbero andati i fatti: il 17enne con un improvviso movimento del collo si sarebbe reciso l’arteria carotidea.

Ben Littlewood, riportano il Daily Mail e la redazione di Leggo, sarebbe stato rinvenuto a terra nell’appartamento in cui viveva con la madre, Vicki Brocklehurst, e la sorellina. A scoprire il corpo proprio la donna la quale sarebbe rientrata a casa da lavoro, fortemente preoccupata poiché il 17enne non rispondeva alle sue chiamate. Contattati immediatamente i soccorsi, vani sono stati i tentativi di rianimarlo: dal momento in cui il giovane aveva avuto l’ictus a quando erano sopraggiunti i sanitari era trascorso ormai troppo tempo.  La signora Brocklehurst ha raccontato di aver ricevuto una chiamata del figlio intorno alle 17:00 alla quale non avrebbe risposto, per tale ragione visto il cellulare avrebbe provato a ricontattare il 17enne ma senza riscontro. La donna, riporta il Daily Mail, ha dichiarato: “Normalmente rispondeva, ma dovevano essere passati circa 20 minuti e ho detto ai miei colleghi ‘Devo andare a casa, qualcosa non va“. Ed infatti, giunta in casa la donna ha rinvenuto il corpo del figlio sul pavimento. La dott.ssa Shiva Koteeswaran che si è occupata del caso di Ben Littlewood ha riferito all’udienza del processo sulla morte del giovane, riporta il Daily Mail, che stava cercando sanguinamento nel cervello, un tumore o una frattura del cranio come le cause più probabili, a causa dell’età di Ben e che difficilmente si sarebbe potuto pensare ad un ictus proprio in virtù di tale fattore.

Leggi anche —> Devastante epidemia di morbillo: sale il bilancio delle vittime, morti oltre 60 bambini

Ben Littlewood
Ben Littlewood (foto dal web)