Gatti, il loro linguaggio: le espressioni che non sappiamo interpretare

I gatti sono sicuramente degli animali molto particolari: pensandoci, di loro cosa sappiamo? Che se un gatto fa le fusa è contento, mentre se soffia e inarca la schiena non lo è. Ci sono tanti atteggiamenti tipici, ad esempio le espressione del loro muso che in realtà non ci dicono molto. Qualcuno ha provato ad interpretarle, a riferirlo è un nuovo studio dei ricercatori dell’Università di Guelph in Ontario, secondo cui siamo noi che non siamo in grado a leggere i loro stati emotivi e le loro espressioni.

 

Ilary Blasi, new entry in famiglia: “Questo Natale siamo in sei” –> LEGGI QUI

 

Per capirlo, i ricercatori hanno coinvolto più di 6mila partecipanti provenienti da 85 paesi diversi, ai quali è stato chiesto di guardare brevi video di 20 gattini raccolti principalmente da Youtube e di compilare poi un questionario online per dare una valutazione su come i felini si sarebbero potuti sentire: dai risultati, i ricercatori hanno osservato che in media il giudizio sull’umore di questi animali è stato corretto in poco meno del 60% dei casi. “Ci stanno raccontando con i loro musi e se cerchiamo di essere abili, si può riuscire a leggerle” spiega al Washington Post la biologa comportamentale Georgia Mason, l’autrice dello studio. “Alcune persone riescono a farlo e ciò implica che effettivamente questi animali hanno una mimica facciale, che risulta difficile per noi da interpretare”.