Diabete farmaci contaminati | “Contengono sostanza cancerogena”

0
531
Diabete farmaci contaminati
Diabete farmaci contaminati FOTO tuttomotoriweb

Diabete farmaci contaminati. Una sostanza ritenuta potenzialmente cancerogena osservata in dei medicinali per il trattamento specifico di questa patologia.

In merito al diabete farmaci contaminati sono stati segnalati dall’Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco. L’Ente riferisce che alcuni medicinali deputati alla cura di questa patologia presentano tracce di impurità di natura concerogena. Nello specifico è stata trovata della N-nitrosodimetilammina (Ndma). L’Aifa riporta però anche altre notizie importanti in merito. E cioè che la scoperta di questi farmaci contaminati per il diabete si trovano al momento al di fuori dell’Unione Europea. Tali prodotti, che sarebbero in numero molto ristretto, sono deputati al trattamento del diabete di tipo 2. Sempre l’Aifa comunica la notizia quel che ha riferito la Ema, Agenzia Europa per i Medicinali. La nitrosammine che contamina tali medicinali è portata a formarsi in genere nel corso di diversi processi industriali di vario genere. Le maggiori agenzie sanitarie al mondo la reputano una sostanza potenzialmente pericolosa per l’uomo. Si ritiene che possa essere foriera di cancro mediante una esposizione continua nel lungo periodo.

LEGGI ANCHE –> Tumore al cervello | muore persona amata da tutti | FOTO

Diabete farmaci contaminati, analisi approfondite anche nella UE

Sempre la stessa sostanza era stata riscontrata alcuni mesi fa all’interno di medicinali per la cura di reflusso, ulcera ed ipertensione. Questo aveva portato ad intraprendere la decisione di ritirare i lotti interessati, come forma di tutela massima nei confronti dei consumatori. I livelli di tracce cancerogene nell’avvenimento in questione vengono indicati come molto bassi e nei limiti di assunzione ammessi. Quindi non c’è neppure motivo di interrompere un trattamento specifico per la cura del diabete. “Farlo potrebbe comportare effetti collaterali ben più gravi rispetto a qualsiasi situazione di presenza di bassi livelli di Ndma”, sostengono gli esperti. A scopo cautelativo però sono iniziati degli accertamenti su prodotti farmaceutici simili anche all’interno dell’Unione Europea.

LEGGI ANCHE –> Ritirato dal mercato un lotto di sciroppo mucolitico da nota azienda farmaceutica