Devastante epidemia di morbillo: sale il bilancio delle vittime, morti oltre 60 bambini

0
319
meningite
Ospedale (Getty Images)

Il bilancio delle vittime, causato dalla devastante epidemia di morbillo che ha colpito le Isole Samoa, è salito: 70 morti, 61 sono bambini sotto i 4 anni.

La devastante epidemia di morbillo che ha colpito le Isole Samoa continua a mietere vittime. Il bilancio ad oggi è salito a 70 morti, di cui 61 sono bambini al di sotto dei quattro anni d’età, mentre i casi complessivi sono arrivati a circa 4700. Oltre 200 sarebbero, invece, le persone ricoverate in ospedale, tra cui vi sono anche bambini in condizioni critiche. Già da settimane le autorità sanitarie dello stato insulare dell’Oceano Pacifico hanno lanciato l’emergenza sanitaria disponendo la vaccinazione obbligatoria per tutta la popolazione, circa 200mila.

Leggi anche —> Devastante epidemia di morbillo: oltre 50 morti, la maggior parte bambini

Devastante epidemia di morbillo nelle Isole Samoa: sale il bilancio delle vittime, deceduti oltre 60 bambini

Sale il drammatico bilancio dell’epidemia di morbillo che ha investito la popolazione delle Isole Samoa. Secondo i dati ufficiali del governo riportati dalla stampa locale e dalla redazione di Fanpage, sarebbero 70 ad oggi le vittime, di cui 61 bambini al di sotto dei 4 anni d’età. I casi sono saliti, invece, a 4.693, circa mille in più rispetto alla scorsa settimana, mentre 220 persone, di cui 16 bambini in gravi condizioni, si trovano ricoverate negli ospedali. Per tali ragioni le autorità sanitarie e governative già a metà novembre avevano disposto l’emergenza sanitaria con l’obbligo di vaccinazione per l’intera popolazione dello stato insulare dell’Oceano Pacifico, circa 200mila soggetti. Proprio il calo della vaccinazione nella popolazione samoana, come riporta Fanpage, sarebbe alla base della diffusione dell’epidemia della patologia infettiva. Secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità e dell’UNICEF, i tassi di immunizzazione del morbillo tra i bambini samoani sono diminuiti drasticamente passando da oltre il 70% nel 2013 a meno del 30% nel 2018. Rimangono chiuse le scuole ed alcuni uffici pubblici per permettere all’intera popolazione di sottoporsi alla vaccinazione. La scorsa settimana erano stati già vaccinati circa 58mila soggetti, ma per prevenire il contagio secondo l’Oms, come riporta Fanpage, la copertura vaccinale dovrebbe raggiungere il 95% della popolazione.

Leggi anche —> Aereo scomparso dai radar: a bordo 38 persone

Morbillo
(foto dal web)