Brutale aggressione: ragazzo picchia la fidanzata e le incide il nome sulla fronte

0
138
VIolenza sulle donne
(foto dal web)

Un giovane ragazzo di 19 anni è stato arrestato dalla polizia a Sant’Antonio, in Texas (Stati Uniti), per aver picchiato brutalmente la fidanzata 22enne ed inciso sulla sua fronte il proprio nome con un coltello.

Una terribile vicenda arriva dal Texas, dove un ragazzo di 19 anni è stato arrestato con l’accusa di aver picchiato brutalmente la fidanzata provocandole ferite gravi. Il ragazzo, Jackub Jackson Hildreth, secondo quanto ricostruito dalla polizia locale, sarebbe andato in escandescenza al culmine di una lite ed avrebbe colpito ripetutamente al volto la fidanzata, la 22enne Catalina Mireles. Successivamente le avrebbe inciso con un coltello il proprio nome sulla fronte. Hildreth, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dalla polizia texana ed è stato accompagnato in carcere con l’accusa di aggressione aggravata con un’arma mortale.

Giovane ragazzo picchia brutalmente la fidanzata e le incide il nome sulla fronte: arrestato e trasferito in carcere

Ha picchiato brutalmente la fidanzata e poi le ha inciso con un coltello il proprio nome sulla fronte. Questo l’atroce gesto che avrebbe compiuto un ragazzo di 19 anni di Sant’Antonio, in Texas (Stati Uniti), nei confronti della fidanzata 22enne che aveva conosciuto su Facebook circa tre settimane prima. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, riportata dalla stampa locale e dalla redazione del tabloid britannico Daily Mail, il 19enne Jackub Jackson Hildreth al culmine di una lite scoppiata giovedì scorso, 5 dicembre, avrebbe prima chiuso nell’armadio la fidanzata, Catalina Mireles, poi l’avrebbe colpita ripetutamente sferrandole dei pugni al volto sino a romperle la mascella e farle perdere i sensi. Il 19enne subito dopo avrebbe afferrato un coltello e avrebbe inciso parte del proprio nome sulla fronte della ragazza per poi darsi alla fuga. Hildreth, già noto alle forze dell’ordine, come riporta il Daily Mail, è stato rintracciato poche ore dopo, venerdì 6 dicembre, ed è stato arrestato e portato in carcere con l’accusa di aggressione aggravata con un’arma mortale. La giovane Mireles in un’intervista concessa all’emittente texana KSAT-TV ha voluto raccontare la propria storia per mettere in guardia tutti i soggetti che conoscono persone su internet.

Leggi anche —> Vigile del fuoco aggredito ed ucciso davanti alla moglie: tragedia ai mercatini di Natale

Catalina Mireles
Catalina Mireles (foto dal web)