Alfa Romeo Giulia elettrica, il debutto nella serie ETCR

0
55
(Image by Motor1)

L’Alfa Romeo Giulia diventa una vettura elettrica per un nuovo ingresso nella prossima serie ETCR, ovvero per i veicoli elettrici derivati da vetture di serie. Il team Romeo Ferraris di Monza, Italia, sta creando la macchina e la competizione inizierà nel 2020.

Romeo Ferraris ha pubblicato la prima immagine dell’auto da corsa su Instagram. L’equipaggio è il primo team non di fabbrica a far parte della serie ETCR.

La serie ETCR inizierà nel 2020 con un calendario a quattro gare, ma il numero di eventi dovrebbe aumentare nel 2021. Il regolamento stabilisce che le macchine da corsa devono utilizzare come punto di partenza un veicolo di produzione a quattro o cinque porte. Devono utilizzare un motore elettrico da 402 cavalli di potenza continua e 671 CV di potenza massima. I modelli hanno una batteria da 65 chilowattora. Una trasmissione a singolo ingranaggio azionerebbe le ruote posteriori.

Il motore, il cambio, gli inverter e la batteria sono un pacchetto comune per ogni veicolo, ma le squadre possono capire come inserirlo nel telaio.

Romeo Ferraris ha familiarità con l’Alfa Romeo dopo aver progettato e prodotto la versione della Giulietta per la serie TCR esistente. Ha ottenuto vittorie sia nel TCR International Series che nel FIA WTCR.

Dopo aver dato all’Alfa Romeo Giulietta TCR i migliori risultati che potrebbero essere raggiunti da un programma indipendente come il nostro, stiamo facendo un coraggioso tuffo nel nuovo concetto di serie ETCR. Crediamo che l’elettrico sia la scelta ovvia per il futuro, non solo per l’automobilismo in genere ma anche per le corse automobilistiche“, ha dichiarato Michela Cerruti, Operations Manager di Romeo Ferraris, nel suo annuncio di prendere la Giulia racing.