mugello circuit
Mugello Circuit (Getty Images)

News| Terremoto nel Mugello: paura per le condizioni dell’autodromo

La Toscana ha tremato. Nel vero senso del termine e dal punto di vista psicologico. Nella notte tra domenica e lunedì e precisamente alle 4:37 un evento sismico della portata di 4,5 di magnitudo, per 9 km di profondità, ha messo in allarme San Piero A Sieve dove è stato riscontrato l’epicentro, le zone limitrofe e le città di Firenze, Pistoia e Prato.

Ancora una volta, quindi, il centro Italia è tornato a provare paura. 36 sono infatti state le scosse di assestamento che hanno fatto temere il peggio. Fortunatamente non si sono registrati particolari danni a cose e persone, anche se a Barberino del Mugello, sono state riscontrate delle crepe in edifici storici come la chiesa di San Silverstro e alcune aree sono state prontamente fatte evacuare dalla Protezione Civile.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Come normale che sia, soprattutto tra gli amanti del mondo dei motori, è cresciuta l’ansia sulle sorti del circuito, calcato dalla MotoGP e patria dei fan di Valentino Rossi, nonché della Ferrari.

Ebbene, nel corso della mattinata, dopo aver effettuato le dovute analisi all’impianto, i gestori della pista di Scarperia hanno voluto rassicurare tutti emettendo un comunicato ufficiale tramite cui hanno ragguagliato circa le condizioni del famoso e glorioso autodromo.

Come molti sapranno in Mugello nella nottata si sono verificate numerose scosse di terremoto, con epicentro nel comune di Scarperia e San Piero. Le verifiche effettuate alla struttura hanno evidenziato l’assenza di qualsiasi problematica“, si legge sulla nota. “Abbiamo anche comunicato agli organi istituzionali che il tracciato sarà a disposizione della collettività in caso di bisogno. Cogliamo l’occasione per ringraziare coloro che ci hanno voluto far sentire la propria vicinanza“.

Le monoposto Ferrari di Formula 1 sul circuito del Mugello (Foto Ferrari)
Le monoposto Ferrari di Formula 1 sul circuito del Mugello (Foto Ferrari)

Chiara Rainis