Salvini sardine | il leghista “Mai più in giacca e cravatta” FOTO

Salvini sardine look
Matteo Salvini sardine e il cambio di abbigliamento FOTO screenshot

Matteo Salvini sardine, una contrapposizione che sembra riguardare anche il look scelto dal leader della Lega. “In realtà vesto così per un buon motivo”.

La lotta Salvini sardine prosegue. Nata nelle scorse settimane a Bologna, la protesta del popolo riconducibile essenzialmente alla galassia di sinistra ha assunto la denominazione sardine per simboleggiare la grande affluenza di persone anche nei posti più stretti. O la loro presenza in quantità talmente elevata da rendere piccolo pure un luogo vasto. E poi anche il nome è accattivante. Ma il leader della Lega ha risposto da par suo con le conclamate abilità da buon comunicatore che spesso anche gli avversari gli hanno riconosciuto. Una delle sue ultime mosse riguarda un cambio nell’abbigliamento da esibire durante le sue comparsate in televisione.

LEGGI ANCHE –> Giorgia Meloni sardine | scoperti gli autori dei pesanti insulti

Salvini sardine, lui stesso svela il perché del cambio di look

Alla più formale e classica tenuta in giacca e cravatta, abbiamo visto un Salvini fare sfoggio ultimamente di maglioncini a collo alto. Una cosa che subito è parsa ad alcuni come un tentativo di dare visibilità nell’oggettivo e di guadagnare quindi consensi. “Il maglioncino è più vicino alla semplicità rispetto al modo di vestire delle sardine”. Ma la verità sarebbe un’altra, e ce la svela lo stesso leader della Lega. “In realtà in inverno fa freddo. Questa è la verità che si cela dietro al mio cambio di look. Ho scelto il maglioncino anziché la camicia perché in inverno fa freddo. E assicuro che sull’Appenino modenese dove vado stasera, a Pievepelago e Fiumalbo, non ci sono 37 gradi”.

LEGGI ANCHE –> Facebook oscura la pagina delle Sardine: il motivo della decisione