Charles Leclerc (©Getty Images)

F1 | Villeneuve attacca Leclerc: “Ha danneggiato la Ferrari”

Jacques Villeneuve non è certo l’unico a pensarla così. Non fosse per coloro che da subito lo hanno definito un predestinato, per molti altri Charles Leclerc rappresenta ad oggi un ragazzino dal grande talento ma dall’atteggiamento un po’ troppo da viziato.

Alla sua seconda stagione in F1 dopo un anno di apprendistato all’Alfa Romeo, il protetto di Alberto di Monaco ha preteso pari trattamento con il quattro volte iridato Sebastian Vettel e pur mostrandosi umile e aperto al dialogo davanti alle telecamere, in pista ha spesso dato prova di essere tutt’altro che disponibile a mettersi in coda creando imbarazzi e stati di impasse che di certo non hanno fatto bene alla Rossa e al suo box, già storicamente allampanato.

Tra i critici del comportamento da prima donna del monegasco, il 48enne ha puntato il dito pure contro il Cavallino, reo di non essere stato in grado di mettere le cose in chiaro al momento opportuno.

La Ferrari non gli ha mai detto che essendo il suo primo campionato con il team doveva soltanto imparare dal compagno. Sinceramente ero convinto che ad un certo punto la scuderia avrebbe preso posizione“, le sue parole riportate da F1i.com.

Al contrario, sin dalla prima corsa, il monegasco si è sentito in diritto di fare il padroncino e di superare Seb per far capire all’equipe di essere lui il futuro“, ha analizzato lucidamente quanto avvenuto. “Anche i fan di conseguenza lo hanno visto come il salvatore della patria e i media li hanno seguiti a ruota. Credo che questo abbia alla fine ferito il tedesco come successe in Red Bull con Ricciardo“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Infine, per l’iridato 1997 l’ansia di dettare legge del #16 ha contribuito agli insuccessi del mondiale da poco concluso.

Sicuramente Charles non ha aiutato la sua squadra. Ha segnato delle pole e firmato delle vittorie, ma non era pronto per battersi per il titolo, dunque il suo impuntarsi ha terminato per essere negativo per il gruppo”, ha giustamente evidenziato.

Charles Leclerc nell'abitacolo della sua Ferrari (Foto Ferrari)
Charles Leclerc nell’abitacolo della sua Ferrari (Foto Ferrari)

Chiara Rainis