Lewis Hamilton alla premiazione della Fia 2019 a Parigi (Foto Mercedes)
Lewis Hamilton alla premiazione della Fia 2019 a Parigi (Foto Mercedes)

F1 | La rivelazione di Hamilton: “Quale pilota vuole il mio posto in Mercedes”

Una stagione di Formula 1 si è appena conclusa, con la cerimonia di premiazione della Federazione internazionale dell’automobile, svoltasi ieri al teatro Carrousel del Louvre, a Parigi. E un’altra sta per cominciare, una stagione che si prospetta ancora più calda: oltre che sul fronte agonistico, anche su quello del mercato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Alla fine del campionato 2020, infatti, scadranno contemporaneamente i contratti di tutti i big della Formula 1: da Lewis Hamilton a Valtteri Bottas, da Max Verstappen a Sebastian Vettel (con la sola eccezione di Charles Leclerc). Dunque è inevitabile che, dietro le quinte, siano già partite le manovre per intavolare le trattative con l’obiettivo di assicurarsi i sedili più ambìti. Primo fra tutti, manco a dirlo, quello della Mercedes campione del mondo.

Hamilton svela l’interesse di Verstappen

A rivelare che alla porta di Brackley stanno bussando già parecchi potenziali candidati è stato lo stesso Hamilton, ieri dal palco di Parigi. Ma, tra le righe, l’anglo-caraibico ha fatto una rivelazione importante, svelando l’identikit di uno di loro: “Questo è un periodo interessante, perché molti piloti sono in cerca di un posto. Non vi dico la quantità di chiamate che Toto riceve da parte di chiunque, compreso quello che era seduto qui poco fa”.

Ovvero Max Verstappen, che proprio pochi minuti prima occupava la stessa poltrona. Lo scoop, insomma, non è da poco: il giovane olandese della Red Bull si è proposto in prima persona alla Freccia d’argento. Magari proprio per sostituire lo stesso Hamilton, se dovesse decidere di passare alla Ferrari come si sussurra in questi giorni. “Tutti cercano di lasciare le loro squadre per venire qui”, ha chiosato Lewis. “E questo è comprensibile, perché tutti vogliono vincere, far parte di una formula vincente”.

E Verstappen? Dal canto suo sulla questione del futuro preferisce soprassedere: “Ad essere onesto non ci penso troppo”, aveva appena dichiarato a margine della premiazione. “So che, dopo il 2020, si presenteranno altre possibilità. Ho ancora un anno di contratto, ma credo che la cosa più importante sia vedere cosa accadrà all’inizio della stagione e poi da lì in poi capiremo”. Come a dire che, se la Red Bull non si dovesse rivelare abbastanza competitiva, allora sì che Max inizierà seriamente a guardarsi intorno.

La foto di gruppo della premiazione della Fia 2019 a Parigi (Foto Mercedes)
La foto di gruppo della premiazione della Fia 2019 a Parigi (Foto Mercedes)