Cancro al seno tumore polmoni prevenzione
 Una nuova ricerca per la prevenzione del tumore ai polmoni FOTO tuttomotoriweb

Il tumore ai polmoni di rado viene individuato precocemente: una nuova ricerca europea che coinvolge un team italiano svela interessanti novità sul tema della  prevenzione.

Il tumore al polmoni è spesso scoperto dai pazienti quando ormai è purtroppo in fase avanzata. Secondo i dati riportati da Il Giorno circa 34000 pazienti l’anno ricevono questo tipo di diagnosi. Un programma di ricerca europeo sta cercando di risolvere questo problema e permettere di individuare il tumore ai polmoni in maniera precoce.

LEGGI ANCHE >>> Gianluca Vialli ed il tumore al pancreas: “Da marzo sto facendo altre cure” – FOTO

Tumore ai polmoni, l’importanza della prevenzione: la nuova ricerca

In questo progetto sono coinvolti alcuni dei nostri ricercatori italiani. Lo studio verrà effettuato su più di 10000 volontari over 55 che fumano in maniera abituale e un numero elevato di sigarette. Il fumo è infatti tra le cause principale del tumore al polmone, nell’85/ 90% dei casi.

Sui volontari saranno effettuati screening precoci attraverso la ricerca di biomarcatori nel sangue e con la TAC a spirale a basso dosaggio. Ai pazienti sarà richiesto anche di ridurre la loro dipendenza da tabacco.

Il trattamento dell’eventuale cancro individuato sarà effettuato attraverso tutte le tecnologie ora disponibili a secondo del sottotipo, quindi non solo radioterapia, chemioterapia e chirurgia ma con una combinazione di chemio e immunoterapia o solo con quest’ultima.

Se questa ricerca porterà ai risultati sperati, la prevenzione per il tumore ai polmoni sarà fondamentale in futuro come lo è attualmente per un altro tumore, quello al seno. Proprio riguardo al tumore al seno vi abbiamo parlato di un esame del sangue per scoprirlo con largo anticipo.

LEGGI ANCHE >>> Dolore al seno, non è sempre il sintomo di un cancro: dietro altre patologie     

Teresa Franco

tumore ai polmoni
Polmoni Foto dal web