Lorenzo Dalla Porta: “Ora i piloti Yamaha spingono, vi spiego perché”

Lorenzo Dalla Porta nel box (Getty Images)
Lorenzo Dalla Porta nel box (Getty Images)

MotoGP | Lorenzo Dalla Porta: “Ora i piloti Yamaha spingono, vi spiego perché”

Lorenzo Dalla Porta arriva in Moto2 forte di un titolo conquistato in Moto3 grazie ad un grandissimo finale di stagione. Il pilota italiano punta subito a fare bene nella nuova categoria e magari, dopo un primo periodo di apprendistato, a lottare per le prime posizioni.

Come riportato da “Il Corriere dello Sport” Lorenzo Dalla Porta ha così dichiarato: “Nel mese di ottobre ho perso una persona speciale, ma ho anche trovato la forza per conquistare il mio sogno. L’anno prossimo non potrò avere il 48 come numero perché è stato ritirato, ma utilizzerò il 19 perché l’anno in cui è nata mia nonna era il 1948. Io le avevo promesso il Mondiale e sono stato di parola”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Dalla Porta: “Voglio andare in MotoGP”

Il rider italiano ha poi proseguito: “Non so ancora come andranno le cose in Moto2 perché ho fatto un solo test ed era sul bagnato. So che avrò un compagno di team da cui potrò imparare tanto. Nel 2018 leggevo la sua telemetria in Moto3 e faceva cose impossibili per me, ma poi ci sono arrivato anche io. Voglio arrivare in MotoGP e ottenere risultati anche lì. Tutti i piloti hanno questo sogno”.

Infine Lorenzo Dalla Porta ha così concluso: “Marc fa delle cose mai viste. Ha cambiato il modo di vedere le gare. Anche Quartararo però ha fatto qualcosa di simile. Lui ha cambiato la mentalità dei piloti Yamaha. Prima si lamentavano della moto, poi a furia di fare pole Fabio ha costretto gli altri a spingere di più. Con gli altri piloti mi vedo poco fuori dalla pista perché sono quasi tutti romagnoli, tempo fa ho valutato un trasferimento, ma poi sono rimasto a Prato con la mia famiglia”.

Antonio Russo

Lorenzo Dalla Porta (Getty Images)
Lorenzo Dalla Porta (Getty Images)