Esplosione Polonia
I soccorsi sul luogo esplosione a Szczyrk (foto dal web)

Lo scorso mercoledì 4 dicembre, a Szczyrk nota località sciistica della Polonia, un’esplosione dovuta ad una fuga di gas ha causato il crollo di un palazzo: otto morti di cui quattro bambini.

Sarebbero otto le persone rimaste uccise a seguito del crollo di una palazzina di tre piani dovuta ad un’esplosione innescata da una fuga di gas. Tra le vittime quattro sarebbero dei bambini. La tragedia si è verificata durante la notte dello scorso mercoledì 4 dicembre a Szczyrk, una nota località sciistica della Polonia.

Polonia, crollo di un palazzo a seguito di un’esplosione dovuta ad una fuga di gas: otto morti

Una tragedia quella verificatasi lo scorso 4 dicembre a Szczyrk, una nota località sciistica della Polonia: otto morti di cui quattro bambini. Un palazzo sarebbe crollato a seguito di una violenta esplosione che ha avuto origine da una massiccia fuga di gas. Stando a quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione di The first news, sarebbero state circa duecento, tra vigili del fuoco e polizia, le persone che hanno preso parte alle operazioni di salvataggio e di messa in sicurezza dell’area in cui si è verificato il terribile incidente.

In tutto nello stabile crollato vivevano nove persone vivevano nella casa, ma una di esse non era in casa al momento dell’esplosione. La società polacca che si occupa dell’erogazione del gas ha reso noto, riporta la redazione di The first news, che “la causa più probabile dell’esplosione a Szczyrk è stata il danneggiamento di un gasdotto occorso durante i lavori condotti dal sistema AQUA“. La società ha riferito, inoltre, che è stata istituita una commissione specialeper esaminare la causa dell’esplosione. I risultati dell’indagine dovrebbero essere noti entro 24 ore“.

Numerosi i messaggi di solidarietà da parte del mondo della politica. Il presidente polacco, Andrzej Duda, ha scritto un pensiero su Twitter affermando che si  trattava di una tragedia familiare inimmaginabile ed aggiungendo che i suoi pensieri e le sue preghiere si rivolgevano ai parenti delle vittime. Elzbieta Witek, invece, presidente della Camera, ha manifestato il proprio cordoglio alle famiglie e agli amici delle vittime della tragedia verificatasi a Szczyrk affermando: “nessun pensiero, parola e gesto potrebbero esprimere il dolore provato da tutti noi“. Un pensiero alle famiglie arriva anche dal presidente del Senato, Tomasz Grodzki il quale ha altresì espresso la propria gratitudine nei confronti delle persone che partecipano all’operazione di salvataggio. Il Primo Ministro Mateusz Morawiecki ha scritto, invece, su Facebook che non mancherà assistenza alle famiglie delle vittime.

Esplosione Polonia
I soccorsi sul luogo esplosione a Szczyrk (foto dal web)

Leggi anche —> Sparatoria all’interno di una base militare: tre morti