Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Un ex compagno di squadra: “Vettel non ascolta. Bisogna aiutarlo”

Di certo le premesse dei test invernali facevano pensare ad altro, ed invece il 2019 si è rivelato uno degli anni più deludente dell’ultimo periodo per la Ferrari.

In azione con una macchina oggettivamente veloce e con una line-up che sulla carta avrebbe dovuto garantire l’aggancio e il sorpasso sulla Mercedes, la Rossa è crollata come un castello di carta anche a causa dei continui battibecchi tra i due galletti nel pollaio.

A soffrire più di tutti è stato Sebastian Vettel, che alle prese con una pressione forse non attesa, è a più riprese andato in blackout.

Sarà il periodo di pausa più importante della sua carriera“, ha sostenuto parlando a Channel 4 l’ex team-mate in epoca Red Bull Mark Webber. “E’ un vincente e un lottatore, ma ha un difetto, ossia non sa ascoltare“. Dopo aver riconosciuto il carattere opaco del mondiale appena concluso dal tedesco, l’australiano ha provato a dargli un suo personale consiglio.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

A mio avviso dovrebbe farsi aiutare. Dovrebbe comunicare con persone che hanno vissuto un percorso analogo“, ha affermato il 43enne. “Solo così potrebbe sbloccare di nuovo la sua passione e l’energia che lo spingono ad andare avanti“.

Adesso ha tre figli a casa che lo aspettano e il campionato venturo sarà composto da 22 GP. Io non sono papà, ma credo che sarà una grande sfida per lui. E deve pensare che altri colleghi non si trovano nella stessa situazione“, ha poi puntualizzato giustamente il tasmaniano, evidenziando come il driver di Heppenheim avrà la testa ancora meno sgombra di prima ora che è diventato padre per la terza volta.

E’ reduce da una delle campagne più difficoltose da quando corre per il Cavallino, di conseguenza dovrà lottare duramente per tornare in forma nel 2020“, ha chiosato il campione WEC 2015.

La Ferrari di Sebastian Vettel in pista a Yas Marina nei test F1 di Abu Dhabi (Foto Ferrari)
La Ferrari di Sebastian Vettel in pista a Yas Marina nei test F1 di Abu Dhabi (Foto Ferrari)

Chiara Rainis