Dramma in ospedale: giovane studentessa muore per una meningite

0
165
ospedale bambina
Ospedale (Getty Images)

Nella mattinata di ieri, una giovane studentessa di 19 anni è morta all’ospedale di Brescia a causa di una meningite fulminante da meningococco. Attivata la profilassi prevista in questi casi.

Una giovane studentessa di soli 19 anni è morta nella mattinata di ieri, martedì 3 dicembre, per una meningite fulminante da meningococco. La 19enne di Villongo, comune in provincia di Bergamo è deceduta all’ospedale di Brescia, dove era arrivata nel pomeriggio di lunedì 2 dicembre accompagnata da un amico per via di una febbre alta. In un primo momento le condizioni della ragazza non apparivano molto gravi, ma nella notte sono precipitate e martedì mattina, nonostante i tentativi dei medici di salvarle la vita, è deceduta. La Regione Lombardia ha invitato tutti ad evitare allarmismi, mentre è stata attivata la profilassi prevista in questi casi anche presso l’Università Cattolica di Brescia dove la 19enne studiava.

Brescia, giovane studentessa muore di meningite in ospedale: attivata la profilassi prevista in questi casi

Aveva solo 19 anni la studentessa deceduta agli Spedali Civili di Brescia ieri mattina, martedì 3 dicembre, per una meningite fulminante da meningococco. Secondo quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione de Il Messaggero, la 19enne di Villongo (Bergamo) era stata portata in ospedale lunedì pomeriggio da un amico dopo essersi sentita male mentre si trovava all’Università Cattolica di Brescia, dove studiava. In un primo momento le condizioni della ragazza, che aveva la febbre molto alta, non sembravano gravi, ma nella notte sono precipitate e poche ore dopo è deceduta. È stata attivata, come previsto in questi casi, la profilassi per i soggetti che sarebbero stati in contatto con la studentessa. Sono già scattati, come riporta Il Messaggero, gli accertamenti per individuare il ceppo della meningite in questione e la Regione Lombardia ha invitato ad evitare inutili allarmismi. Il presidente della Regione Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera hanno commentato quanto accaduto esprimendo il proprio cordoglio: “Questa notizia ci riempie di dolore. La giovane – riporta Il Messaggero era stata ricoverata ieri agli Spedali Civili di Brescia con sintomi lievi, ma nel corso della serata il quadro clinico si è drammaticamente aggravato. Abbiamo attivato, attraverso le Ats competenti la profilassi antibiotica precauzionale nei confronti dei familiari, di 90 studenti universitari dell’università Cattolica di Brescia e delle persone che sono state a contatto con la ragazza nei giorni scorsi. Non c’è nessun allarme – concludono Fontana e Gallera – La meningite non viene trasmessa per semplice contatto diretto o tramite la presenza nella stessa stanza”. Diffusasi la notizia della morte della 19enne sono stati numerosi i messaggi di cordoglio da parte di amici e conoscenti anche sui social network.

Leggi anche —> Giovane professore colpito da uno studente: ritrovato morto in casa

Attilio Fontana e Giulio Gallera
Il giovernatore della Lombardia Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera (foto dal web)