Garrett Gerloff
Garrett Gerloff (©Getty Images)

Dopo aver corso in MotoAmerica, adesso Garrett Gerloff ha una grande occasione del campionato mondiale Superbike. Il GRT Yamaha WorldSBK Junior Team ha puntato su due giovani come lui e Federico Caricasulo per il 2020.

Per Dorna avere un pilota americano in griglia è sempre importante, anche se nel calendario della prossima stagione non ci sarà alcun appuntamento negli USA. Infatti, purtroppo il round storico di Laguna Seca non si disputerà nel 2020 e si spera di riaverlo in futuro.

Superbike, Gerloff ambizioso per il futuro

Ad ogni modo, Gerloff vuole dimostrare il proprio valore in un Mondiale SBK dove approda non senza scetticismo da parte di chi non considera un banco di prova attendibile la MotoAmerica Superbike. Queste le sue parole al sito ufficiale WorldSBK.com: «Sicuramente si tratta di un sogno che si realizza e che ho sempre desiderato. È fantastico poter rappresentare il mio Paese e proverò a fare del mio meglio. Sono qui per essere ai vertici».

Nella storia del campionato ci sono stati diversi piloti americani che hanno lasciato la propria impronta. Basti pensare a Fred Merkel, Doug Poulen, John Kocinski, Colin Edwards e Ben Spies. Ovviamente per Garrett non sarà facile imitarli, però darà tutto per stesso per avere successo in questo sport.

Il 2020 sarà un anno nel quale Gerloff dovrà imparare tante cose e dovrà cercare di farlo in fretta per poter conquistare i risultati che spera: «Avevo l’obiettivo di riuscire a gareggiare in Europa. Ben Spies è stato uno dei miei punti di riferimento visto che ha raggiunto grandi risultati una volta arrivato in Europa. In generale tutti gli statunitensi hanno fatto bene. Penso ad esempio a Colin Edwards che conosco bene, essendo entrambi texani. Anche Josh Hayes mi ha aiutato molto nella guida l’anno scorso».

L’ultimo pilota ad aver vinto il titolo mondiale Superbike è stato Spies, mentre l’ultimo successo in gara è del compianto Nicky Hayden nella seconda manche del round di Sepang 2016. Vedremo se il nuovo pilota del GRT Yamaha WorldSBK Junior Team riuscirà ad affermarsi nella categoria. Intanto i primi test di Aragon e Jerez gli sono serviti per prendere confidenza con moto e squadra.