Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)

F1 | Vettel indispettito polemizza con la stampa ad Abu Dhabi

Mentre un imbarazzato Mattia Binotto riconosceva i passi indietro fatti dalla Ferrari dopo che dal Giappone Mercedes e Red Bull sono tornate a mettere il turbo complici i massivi aggiornamenti, il dopo GP di Abu Dhabi di Sebastian Vettel si è attestato all’insegna dei nervi tesi.

Giustamente frustrato per il quinto posto ottenuto nell’ultima gara della stagione, il tedesco, oltre a lottare con il microfono che risuonava, non le ha mandate a dire ai media presenti nell’hospitality Rossa per la classica conferenza a freddo, e neppure a quelli fuori.

La motivazione, come è facile intuire, sono le continue voci di un prossimo passaggio di Lewis Hamilton al Cavallino, ma soprattutto la possibilità che martedì, ossia domani, arrivi da parte del #5 l’annuncio del ritiro dal Circus.

I giornalisti hanno sempre ragione. Loro sanno tutto“, la punzecchiatura con tono alquanto irritato.  Quindi, non contento, Seb ha cercato di fornire così una propria versione personale alla debacle di questo campionato 2019 che da subito si è per lui rivelato più ostico del previsto. “L’anno prossimo dovrò focalizzarmi maggiormente sulla prestazione e cambiare approccio, magari iniziando a concedere meno interviste!“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Freddi numeri alla mano, il driver di Heppenheim nei 21 round disputati ha raccolto appena una vittoria, ovvero la contestatissima Singapore (solite polemiche fratricide via radio), dopo la retrocessione subita in Canada. Sul podio invece, ci è salito nove volte se si considera anche il gradino più alto di Marina Bay. Il bottino complessivo è stato di 240 lunghezze valide per la quinta posizione nella generale conduttori. Il suo compagno di squadra Charles Leclerc, con le due perle di Spa e Monza, lo ha battuto precedendolo in quarta piazza con 264 punti.

Chiara Rainis

Sebastian Vettel (Getty Images)