Napoli in crisi, virale l’hashtag #Ancelottiout: i nomi per sostituire il tecnico

0
62
Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (Getty Images)

Prosegue la crisi in campionato del Napoli di Carlo Ancelotti che ieri ha rimediato una sconfitta interna facendosi rimontare dal Bologna.

Il Napoli, nel posticipo delle 18 della 14esima giornata di campionato, ha rimediato la quarta sconfitta della stagione, facendosi rimontare in casa dal Bologna. Gli uomini di Ancelotti erano andati in vantaggio sul finire del primo tempo grazie ad un rete di Fernando Llorente, ma nella seconda frazione prima Olsen e poi Sansone hanno condannato i partenopei. Il KO di ieri lascia in crisi un Napoli che ad oggi ha deluso le aspettative dei tifosi, i quali su Twitter hanno lanciato l’hashtag #Ancelottiout.

Napoli in crisi nera: su Twitter diventa virale l’hashtag #Ancelottiout contro l’allenatore Carlo Ancelotti

Un inizio di stagione da incubo per il Napoli di Carlo Ancelotti che ieri ha rimediato una sconfitta in casa contro il Bologna, facendosi rimontare nel secondo tempo dopo la rete di Llorente. Il basso rendimento della squadra campana è testimoniato dalle statistiche che parlano chiaro: ad oggi dopo 14 giornate di campionato, i partenopei si ritrovano al settimo posto in classifica avendo raccolto solo 20 punti sui 42 a disposizione. Questo ruolino di marcia, almeno sino ad ora, ha escluso la squadra azzurra dalla corsa Scudetto che pare essere un affare a due tra Inter e Juventus, rispettivamente a più 17 e 16 dal Napoli. Diverso il discorso in Champions League, dove agli uomini di Ancelotti basta un punto nella gara casalinga contro il Genk per archiviare il discorso ottavi di finale. Al basso rendimento in campionato, dove l’anno scorso a questo punto della stagione i punti erano ben 32, solo 8 in meno a quelli della capolista Juventus, si aggiungono anche dei malumori interni che non sembrano far bene all’ambiente. Il disertamento del ritiro da parte dei giocatori, dopo il pareggio interno contro il Salisburgo, le conseguenti multe e alcune scelte tecniche dell’allenatore, l’ultima in ordine di tempo quella di lasciare ieri in panchina Josè Callejon, hanno fatto storcere il muso ad una frangia dei tifosi partenopei convinti che la scelta migliore, per il bene della squadra, sia quella di esonerare Ancelotti. Su Twitter è divenuto virale, dopo la sconfitta contro il Bologna, l’hashtag #Ancelottiout che rilancia le voci di un possibile cambio in panchina per provare a risollevare le sorti della squadra. Nonostante non ci siano conferme di un possibile esonero o delle dimissioni dell’allenatore di Reggiolo, si è parlato già dei possibili sostituti: il primo della lista sarebbe Gennaro Gattuso, seguito da Luciano Spalletti, ma il sogno rimarrebbe quello di convincere Massimiliano Allegri, l’ex allenatore della Juventus al momento in cerca di un club.

Leggi anche —> Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa: “Non ho più lacrime”

Napoli Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne dopo la sconfitta contro il Bologna (Getty Images)