Il marchio Repsol sulla carena della Honda MotoGP di Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Il marchio Repsol sulla carena della Honda MotoGP di Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)

MotoGP | La Honda MotoGP perde il suo sponsor principale dopo 26 anni?

Dopo 26 anni di collaborazione ininterrotta, marchiati da ben quindici titoli mondiali, 180 vittorie nei Gran Premi (126 in MotoGP e 54 in classe 500) e 445 podi, il fortunatissimo matrimonio tra il team Honda e il suo sponsor principale, la compagnia petrolifera spagnola Repsol, potrebbe essere avviato alla fine.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La notizia, resa nota dalla rivista specializzata austriaca Speedweek, giunge direttamente dal Giappone, dove alcuni giornalisti sostengono di aver ricevuto una conferma direttamente da alcuni dirigenti del reparto corse della Casa alata a Motegi. L’intenzione della Hrc sarebbe quella di non rinnovare l’attuale contratto in scadenza a fine 2020, che varrebbe una cifra compresa tra 12 e 15 milioni di euro.

Honda, da Repsol a Shell?

Non si conoscono, almeno al momento, le ragioni di questo presunto divorzio, anche se c’è chi sussurra che il quartier generale nipponico abbia cominciato a non vedere più di buon occhio l’eccessiva influenza del finanziatore iberico sulla squadra, cresciuta al punto di imporre costantemente due piloti spagnoli nelle ultime stagioni. In compenso, c’è già chi ha avanzato qualche ipotesi fondata in merito al possibile sostituto del marchio Repsol sulle carene delle RC123V.

E il candidato favorito sembrerebbe la diretta rivale Shell, già sotto contratto con alcuni importatori Honda nel mondo, ma soprattutto fresca di firma di una partnership con il team Idemitsu Honda Asia in Moto2, guidato dall’ex pilota Honda in MotoGP Hiroshi Aoyama, a partire dalla stagione 2020. In alternativa si parla di una promozione della Red Bull, già sponsor personale di Marc Marquez, ma non va dimenticato che l’azienda di bibite energetiche è già partner principale di una Casa rivale, la Ktm, per la quale spende intorno a dieci milioni all’anno.

Su chiunque ricada la scelta per il futuro, una cosa è certa: l’eventuale separazione tra Honda e Repsol segnerebbe la fine di un’era nella storia della MotoGP. Una delle ere più vincenti e gloriose di tutti i tempi.

Il marchio Repsol sulla tuta del pilota Honda Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Il marchio Repsol sulla tuta del pilota Honda Marc Marquez (Foto Gold & Goose/Red Bull)