Sebastian Vettel nel paddock del Gran Premio di Abu Dhabi di F1 a Yas Marina (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel nel paddock del Gran Premio di Abu Dhabi di F1 a Yas Marina (Foto Ferrari)

F1 | Voci da Abu Dhabi: Vettel si ritira dopo martedì? Lui risponde così

L’unica certezza è che martedì, sempre a Yas Marina, nei test dopo-gara in cui verranno sperimentate le gomme per la prossima stagione, Sebastian Vettel scenderà in pista al volante della Ferrari per l’ultima volta dell’anno. Forse addirittura per l’ultima volta di sempre. Già, perché, stando alle voci che si rincorrevano incontrollate oggi nel paddock del Gran Premio conclusivo della stagione, la tentazione per il pilota tedesco di appendere il casco al chiodo sarebbe forte.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

E non solo per il suo rendimento, che è stato ampiamente deludente nell’annata appena terminata, in cui è stato scalzato nelle gerarchie interne dal compagno di squadra nuovo arrivato Charles Leclerc. Ma anche per il richiamo della famiglia: per volare ad Abu Dhabi, infatti, Seb ha dovuto lasciare la moglie Hanna Prater che proprio in quelle ore dava alla luce il suo terzo figlio, il primo maschietto dopo le bimbe Emily e Matilda.

Vettel e la Ferrari smentiscono

Ragioni sufficienti per mettere un punto alla sua carriera? I soliti ben informati che sussurrano dietro le quinte giurerebbero di sì. Dall’interno della Ferrari, invece, la versione è molto diversa: “No, è sicuramente ancora molto motivato, l’ha dimostrato nella seconda parte di questa stagione”, ha smentito il suo team principal Mattia Binotto ai microfoni di Sky Sport. “Una stagione lunga, si arriva alla ventunesima gara anche con delle motivazioni in meno. Però, no, Vettel sarà con noi anche l’anno prossimo e lo ritroveremo motivatissimo”.

Il diretto interessato, dal canto suo, pare sicuramente avere tanta voglia di voltare pagina e lasciarsi alle spalle questo campionato da dimenticare, concluso addirittura a 173 punti di distacco dall’iridato Lewis Hamilton. “Non abbiamo vissuto l’annata che speravamo, punto”, ha tagliato corto Vettel dopo la gara. “Non è stato un anno grandioso, ma non penso sia stato nemmeno così male come sembra: tanti piccoli dettagli hanno reso il quadro molto grigio alla fine, ma io sono il primo a guardare a me stesso”.

Il suo sguardo, a quanto traspare dalle dichiarazioni, sembra però già puntato nettamente verso il prossimo anno: “Ho imparato delle lezioni chiare e devo assicurarmi di farne buon uso”, prosegue il quattro volte iridato. “Come team dobbiamo diventare più forti, ma come individuo so di potere e di dovere fare meglio. Questo è sicuramente il mio obiettivo per il prossimo anno. Dobbiamo fare un passo in avanti e spero che avremo anche un pacchetto più forte per poter lottare con la Mercedes e la Red Bull”. Vettel, insomma, parla ancora da pilota di Formula 1 in attività a tutti gli effetti. Chissà se la penserà così anche dopo i test di martedì.

Sebastian Vettel nel paddock del Gran Premio di Abu Dhabi di F1 a Yas Marina (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel nel paddock del Gran Premio di Abu Dhabi di F1 a Yas Marina (Foto Ferrari)