Superbike, Razgatlioglu: “Mi sto adattando bene alla Yamaha”

Toprak Razgatlioglu Superbike
Toprak Razgatlioglu (foto Yamaha Racing WorldSBK)

Superbike 2019 | Toprak Razgatlioglu: “Mi sto adattando bene alla Yamaha”.

Toprak Razgatlioglu nel test Superbike di Jerez ha proseguito il lavoro di adattamento alla Yamaha YZF-R1. Sia lui che il compagno Michael van der Mark non hanno avuto a disposizione la versione 2020 definitiva, ma una 2019 con degli aggiornamenti per la prossima stagione.

Dovranno aspettare il prossimo test a gennaio per provare il pacchetto completo. Comunque il giovane pilota turco è apparso abbastanza soddisfatto di quanto fatto in questi giorni in Spagna. Dopo aver guidato la Kawasaki nei campionati scorsi, ha preso abbastanza in fretta le misure alla nuova moto. E ovviamente ci sono margini di miglioramento importanti, tenendo pure conto delle novità da testare nel 2020.

Superbike, test Jerez: i commenti di Razgatlioglu

Razgatlioglu ha ottenuto il secondo miglior tempo assoluto nella classifica combinata dei due giorni di test Superbike a Jerez. Quindi può essere contento del proprio livello di velocità, considerando anche il ritmo avuto: «Sono stati due giorni solidi per me sulla Yamaha R1 a Jerez – ha spiegato -. Le condizioni ci hanno permesso di completare molti giri e testare molte nuove parti sulla moto, con risultati molto positivi. L’attenzione era su valutare i nuovi componenti piuttosto che inseguire un giro veloce, ma i miei tempi sul giro sono stati costantemente rapidi, quindi sono contento di questo. Sono riuscito a fare un grande miglioramento in vista della mia simulazione di gara».

Il pilota del team Pata Yamaha WorldSBK è soddisfatto del lavoro svolto e sicuramente sarà uno dei nomi da tenere maggiormente d’occhio nel 2020 dopo i progressi dell’ultimo campionato: «Penso di essermi adattato alla Yamaha, dato che il mio feeling con la moto è buono. Lascio Jerez un po’ stanco dopo un programma di test così intenso, ma soddisfatto del secondo posto nella classifica e dei progressi che abbiamo fatto».

Razgatlioglu si è portato il capo-tecnico Phil Marron dal team Kawasaki Puccetti Racing e questo probabilmente gli è di grande aiuto. Si tratta di una figura di esperienza con la quale ha collaborato molto bene nel 2019 e avere continuità con lui può solo essere positivo. Buono pure il feeling instaurato col resto della squadra. C’è voglia di vincere l’anno prossimo.