Superbike, Rea: “Test positivo, concluso un 2019 incredibile”

0
88
Jonathan Rea Superbike
Jonathan Rea (foto Kawasaki Racing Team WorldSBK)

Superbike | Jonathan Rea: “Test positivo, concluso un 2019 incredibile”.

Jonathan Rea ha chiuso i test Superbike così come aveva terminato il campionato, ovvero in testa. Nei due giorni di Jerez ha fatto segnare il miglior tempo e nel Day-2 è riuscito a staccare di oltre 8 decimi chi è arrivato dietro.

Con gomma da qualifica il cinque volte campione del mondo SBK ha concluso con il best lap in 1’38″397. Con lui il Kawasaki Racing Team ha lavorato soprattutto sul setup, sulla frenata e sull’elettronica della Ninja ZX-10RR. Johnny si è confermato il più veloce e ha stracciato tutti, certamente è il pilota che si proietterà al 2020 con maggiori certezze.

Superbike, test Jerez: le impressioni di Rea

Rea al sito ufficiale del Kawasaki Racing Team WorldSBK ha commentato l’andamento del test di Jerez: “Nel complesso è stato abbastanza buono. Ho avuto una buona motivazione per questo test. Normalmente alla fine di una stagione intensa è facile perdersi, ma ci siamo concentrati sulla qualità piuttosto che sulla quantità. Abbiamo fatto molti test back-to-back di cose che avevamo pensato di provare durante l’anno. Quindi abbiamo testato alcuni nuovi elementi e nuove idee. La cosa più grande era nella mia posizione di guida sulla bici e abituarmi alla leva del freno posteriore sul manubrio, oltre ad un differente freno motore”.

Il cinque volte campione del mondo Superbike ha avuto modo di provare pure nuovi pneumatici Pirelli e si è così espresso in merito: “Pirelli ha portato alcune gomme diverse. Alla fine abbiamo potuto fare un time-attack con una gomma da qualifica e questo ci ha messo lì. Alla fine è stato difficile farlo, perché un paio d’ore prima della fine della sessione c’era olio in tutta la prima curva. La pista è stata un po’ compromessa, ma sento che abbiamo fatto davvero un buon lavoro in questo test, sia con il nostro ritmo che con la costanza. Siamo dove dovremmo essere e sono davvero felice di firmare un incredibile 2019”.

La stagione 2019 del WorldSBK si è conclusa nel segno di Rea, felice di aver chiuso davanti a tutti. Il lavoro a Jerez è andato secondo i piani, senza problemi. Lui e la squadra lavorano assieme da tanti anni e di conseguenza ci sono degli automatismi collaudati ormai. Johnny ha grande conoscenza della sua moto e di conseguenza ne conosce i limiti, sa dove migliorare ed estrarre il massimo dal pacchetto a disposizione. Nel 2020 tutti dovranno fare i conti con lui, ancora.