Federico Caricasulo Superbike
Federico Caricasulo (foto WorldSBK)

Federico Caricasulo prosegue nel suo processo di apprendimento sulla Yamaha YZF-R1 del team GRT. Dopo il test di Aragon, altri due giorni utili a Jerez per fare progressi.

Il vice-campione del mondo Supersport 2019 è stato anche protagonista di una caduta nel Day-2. L’olio perso dalla moto di Michael van der Mark lo ha fatto scivolare e in generale ha creato problemi ai colleghi. Comunque il pilota italiano ha cercato di girare il più possibile per prendere le misure alla 1000 dopo gli anni in sella alla R6.

Superbike, Caricasulo soddisfatto del test di Jerez

Queste le considerazioni di Caricasulo al sito ufficiale WorldSBK al termine del test di Jerez: «Il mio feeling con la moto è migliorato giro dopo giro. La cosa importante è trovare delle buone sensazioni e imparare come usare questa Yamaha R1. Ogni giro ho imparato qualcosa di nuovo, sono felice di aver effettuato progressi. A causa della caduta non ho potuto fare il time-attack finale, però sono contento del test visto che sono migliorato rispetto ad Aragon».

Il 23enne rider di Ravenna vuole farsi trovare pronto per la stagione Superbike 2020, sa dove deve fare passi avanti per poter dire la propria in pista: «Dovrò lavorare fisicamente e imparare meglio come utilizzare la moto, perché è veramente diversa rispetto alla R6 della Supersport. Serve cambiare lo stile di guida, ad esempio in uscita bisogna alzarla prima».