X Factor, muore aspirante concorrente: il dramma

X Factor
X Factor logo (foto dal web) 

X Factor, tragica fine per una aspirante concorrente del popolare talent show: trovata morta nella sua casa, aperta un’inchiesta

Aveva provato ad entrare a X Factor, ma la sua audizione era stata disastrosa. E’ stata trovata morta nella sua casa a Leeds, il 12 novembre, con una coltellata alla gola. Tragica fine per Ariel Burdett, aspirante concorrente del talent show in Inghilterra nel 2008. All’epoca, si era presentata sul palco di X Factor con un atteggiamento provocatorio che aveva indispettito i giudici. Si era infatti strappata il numero da concorrente, dicendo: “Sono un essere umano, non un numero”. La sua esibizione, con un’alternanza di numerosi stili vocali in pochi secondi, era stata definita ‘un incubo totale’ da Simon Cowell. Ariel aveva provato a spiegare come la sua interpretazione fosse “un esercizio accademico per mostrare le qualità vocali”, ma i giudici erano stati irremovibili. La donna aveva abbandonato il palco insultando i giudici e venendo allontanata in malo modo dalla security. La sua morte è stata annunciata da un post su Facebook di un suo amico. La polizia ha aperto un’inchiesta per fare chiarezza.