Bambina rapita da un pedofilo: l’eroico gesto di due passanti

Bambina
(foto dal web)

Due passanti, tra cui un ragazzo 16enne, hanno salvato una bambina di 9 anni che era stata rapita in strada da un pedofilo a Irkutsk (Russia).

Dramma sfiorato per una bambina di soli 9 anni che stava per essere rapita da un pedofilo in strada, fermato dall’intervento provvidenziale di un passante e di un ragazzo di 16 anni. I fatti si sono svolti a Irkutsk, cittadina nella regione siberiana della Russia. Secondo una ricostruzione di quanto accaduto, riportata dalla stampa locale e dalla redazione del tabloid britannico Daily Mail, i due hanno visto l’uomo, di cui non è stata rivelata l’identità, caricare in macchina la piccola e dopo averlo seguito hanno fatto sì che la bimba venisse liberata.

Russia, pedofilo rapisce in strada una bambina di 9 anni: la piccola salvata dall’intervento di due passanti

Ho sentito la bambina urlare e ho visto un uomo caricarla a forza sulla sua auto. Mi sono guardato intorno e sono andato dall’unica persona adulta presente, gli ho raccontato cosa stesse accadendo e siamo corsi verso l’auto del rapitore“. Questa la testimonianza, riportata dalla redazione de il Daily Mail, di Vyacheslav Doroshenko, il ragazzo di 16 anni che insieme ad un altro passante, Gleb Sizykh, ha salvato una bambina da un pedofilo. È accaduto a Irkutsk, cittadine nella regione siberiana della Russia, dove un uomo aveva caricato sulla propria auto una bambina di 9 anni ed era fuggito. Fortunatamente, riporta il Daily Mail, Vyacheslav si è accorto di tutto ed insieme a Sizykh hanno seguito l’auto del rapitore raggiungendolo in un vicolo cieco. A quel punto l’uomo, accorgendosi di essere seguito, ha lasciato andare la bimba giustificandosi: “Mi sono confuso, pensavo fosse mia sorella” dandosi poi alla fuga. Non credendo a quanto riferito dall’uomo, i due hanno aiutato la bambina ed hanno contattato le forze dell’ordine che in poco tempo hanno rintracciato ed arrestato il rapitore. L’uomo, di cui non è stata rivelata l’identità, come riporta Il Daily Mail, aveva due precedenti per violenza sessuale per le quali aveva scontato una pena ed era stato scarcerato nel 2017. Adesso l’uomo, che ha confessato tutto, rischia una condanna che va dai 5 ai 12 anni di reclusione. Vyacheslav Doroshenko e Gleb Sizykh sono stati insigniti con una medaglia dalla polizia russa per il loro eroico gesto. La bambina è stata, invece, come riporta Daily Mail, riaccompagnata dalla famiglia ed ha ricevuto assistenza psicologica dopo l’accaduto.

Leggi anche —> Bambini uccisi con la Coca-Cola: l’agghiacciante pratica

Polizia russa
Polizia russa (Getty Images)