Violenza sulle donne

Violenza sulle donne, un post su Facebook fa molto discutere: il 90% delle denunce, si sostiene, sarebbero del tutto false

Lunedì 25 novembre è stata la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, una problematica purtroppo piuttosto avvertita nel nostro paese, e non solo. Ma non sono mancati, sul web, pareri a dir poco controcorrente. Ad esempio, Umberto La Morgia, consigliere della Lega nel comune di Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, ha condiviso su Facebook un post che ha fatto molto discutere: “La violenza non ha sesso. Se vogliamo veramente parlare di pari opportunità, vorrei far presente che esiste anche la violenza delle donne sugli uomini, purtroppo ancora poco riconosciuta, poco condannata e poco dibattuta.Il 90% delle denunce di violenza di uomini su donne sono false e vengono archiviate intasando procure e tribunali. Ma questo non fa notizia”.

Immediatamente, si è scatenato il putiferio. Sotto il post, sono arrivati numerosissimi commenti indignati, al punto da costringere La Morgia a rimuovere il post. La Lega Emilia ha preso le distanze dalle sue affermazioni: “Il consigliere La Morgia parla evidentemente a titolo personale con affermazioni da cui ci dissociamo – spiega il segretario Gianluca Vinci – Le sue parole, inopportune non cancellano la verità dei fatti: la Lega al governo ha dimostrato concretezza nella lotta alla violenza contro le donne, tanto da aver portato in aula il Codice Rosso”. Lo stesso La Morgia, dopo qualche ora, si scusa con un altro post: “Mi dispiace molto di essere stato approssimativo e inopportuno nel giorno dedicato alla tutela delle donne e mi scuso se qualcuno si possa essere sentito offeso. Sono fiero che la Lega abbia introdotto il ‘Codice Rosso’ a tutela delle donne, come ho sempre ampiamente comunicato nei miei post nel periodo in cui detta legge era in discussione”.