Chiesa
(foto dal web)

Don Massimo Biancalani, prete di Vicofaro in provincia di Pistoia, al termine della messa ha iniziato ad intonare la canzone Bella Ciao: il gesto è stato definito come inappropriato.

Don Massimo Biancalani, dopo aver congedato i propri fedeli come da rito con il canonico “La Messa è finita, andate in pace” ha deciso di intonare una canzone. Non un Osanna o un Gloria in excelsis Deo, bensì Bella Ciao, l’inno della resistenza. Un gesto non tanto gradito al Vescovo il quale pare, stando a quanto riferito da Libero, si sia espresso duramente in nome della Diocesi di Pistoia.

Prete intona Bella Ciao dopo la messa: “Siamo davvero all’assurdo

Un gesto poco gradito al Vescovo e a numerose personalità politiche tra cui alcuni esponenti della Lega quello di Don Massimiliano Biancalani. L’uomo di chiesa, dopo aver congedato i propri fedeli come da rito con il canonico “La Messa è finita, andate in pace” ha deciso di intonare Bella Ciao, l’inno planetario contro l’oppressione. Che avrebbe intonato Bella Ciao, il “sovversivo” prete lo aveva annunciato con un post del 19 novembre pubblicato sulla propria pagina Facebook: “Anche Vicofaro non si lega. Nessun dialogo con chi fomenta odio. Al termine della Messa la Domenica canteremo Bella Ciao“. Un’affermazione che ben può far ritenere una certa simpatia del parroco nei confronti del movimento delle Sardine ed un’ovvia e pacifica avversione per la Lega. Già in passato Don Biancalani aveva espresso il proprio disappunto nei confronti della politica di Matteo Salvini, definita, stando a quanto riportato da Libero, dura ed eccessiva. L’ultima trovata del Bella Ciao intonato all’esito della messa ha portato ad una reazione della Diocesi di appartenenza, ossia quella di Pistoia. La Curia ha fatto sapere che quanto dichiarato da Don Biancalani sui social, riporta Libero, spinge “a dire con molta chiarezza che in chiesa nelle celebrazioni liturgiche non si possono eseguire canti inadeguati alla liturgia, come del resto il buon senso dovrebbe già far capire“.

Su quanto accaduto il parlamentare della Lega, Edoardo Ziello, sul suo profilo Facebook ha postato il video del parroco affermando: “Don Biancalani fa cantare ‘Bella Ciao’ nella sua chiesa. Siamo davvero all’assurdo e poi qualcuno si lamenta se i cristiani praticanti sono sempre di meno… Questo prete non rappresenta il mio credo“.

Leggi anche —> Il Mostro del Circeo: le nuove ed inquietanti ammissioni di Angelo Izzo

Don Massimo Biancalani
Don Massimo Biancalani (foto dal web)