Jonathan Rea Superbike
Jonathan Rea (foto Kawasaki Racing Team WorldSBK)

La Superbike tornerà in pista giovedì e venerdì a Jerez per l’ultimo test ufficiale di questo 2019. Non ci saranno tutti i team, però sarà comunque interessante ascoltare i pareri dei piloti al termine delle sessioni.

Jonathan Rea, reduce dalla vittoria del quinto titolo mondiale SBK, sa di dover lavorare sodo per rimanere il re della categoria. In molti lo vogliono battere e il 2020 potrebbe essere un anno con più equilibrio che mai. Già nell’ultima stagione Alvaro Bautista lo ha inizialmente impensierito, dunque dovrà farsi trovare pronto a respingere ogni minaccia.

Superbike, Rea parla del test di Aragon

Rea in vista dei due giorni di test Superbike ad Aragon si è mostrato contento di montare nuovamente sulla sua Kawasaki ZX-10RR: «Sono abbastanza felice, perché non abbiamo mai avuto le migliori condizioni ad Aragon. A Jerez speriamo di poter continuare il nostro programma invernale. Stiamo provando alcune cose diverse e abbiamo alcuni nuovi elementi da provare. Stiamo anche sperimentando un po’ la nostra configurazione di base. È il momento dell’anno in cui possiamo farlo».

Il cinque volte campione WorldSBK recentemente è stato ospite al Motorcycle Live Show di Birmingham e ha ricevuto tanto affetto dai tifosi. Ora è motivato a chiudere bene il 2019 con gli ultimi chilometri in pista a Jerez: «È uno dei test più importanti perché a gennaio può essere ancora più fresco. La nostra priorità è goderci la moto ed essere veloci!». Giovedì Scott Redding e altri rivali lo attendono al confronto.