Superbike, Fores: “Obiettivo top 5 col team Kawasaki Puccetti”

Xavi Fores Manuel Puccetti
Xavi Fores e Manuel Puccetti (foto WorldSBK)

Il campionato mondiale Superbike 2020 ha tutti gli ingredienti per essere molto interessante. La sensazione è che assisteremo ad una stagione con tante belle battaglie e maggiori incertezze sull’esito finale.

Ci saranno più piloti sotto osservazione e tra questi anche Xavi Fores, che dopo un anno di British Superbike torna nel WorldSBK con il team Kawasaki Puccetti Racing. L’esperto pilota esperto sarà chiamato a non far rimpiangere un giovane talento come Toprak Razgatlioglu, cresciuto tantissimo nel 2019 ma approdato in Yamaha. Il talento per fare bene non gli manca e neppure il materiale tecnico.

Superbike, Fores carico per il 2020 col team Puccetti Kawasaki

Fores in un’intervista concessa al sito ufficiale WorldSBK.com ha spiegato che l’approdo nel team di Manuel Puccetti non è stato qualcosa di nato subito: “Ero in trattativa con diversi team per ritornare nel WorldSBK, ma non avevo mai pensato di contattare Puccetti né lui lo aveva fatto. Forse era destino che decidessi di contattarlo per capire quale fosse la situazione e poi è stato abbastanza facile raggiungere un accordo. Penso che la moto sia eccezionale come ha dimostrato anche Toprak e sono sicuro che saprò adattare il mio stile di guida. Sono molto felice di far parte del team e di poter tornare nel WorldSBK dopo una stagione nel Campionato Britannico: mi sono divertito molto ma il mio obiettivo è sempre stato quello di tornare nel Campionato del Mondo”.

Xavi ha già corso nel Mondiale Superbike con il team Barni Racing Ducati e aveva ottenuto buoni risultati, soprattutto nel 2018. Il suo obiettivo è stare nelle prime posizioni, essere nel gruppetto dei top rider della categoria: “Toprak è stato protagonista di una grande stagione ed è riuscito a battere in alcune occasioni Rea. Puccetti è l’unico team indipendente che di recente ha vinto gare. È lo stesso obiettivo che abbiamo per il prossimo anno, quello di lottare per il podio, di essere tra i migliori cinque e provare anche a conquistare dei successi. Sarebbe molto importante per il team ma anche per me per dimostrare che abbiamo un pacchetto valido e che siamo competitivi”.

Il pilota spagnolo salirà sulla Kawasaki ZX-10RR giovedì e venerdì nel test SBK previsto a Jerez. Cercherà di percorrere più chilometri possibili per conoscere al meglio la nuova moto: “Il primo giorno proverò a fare più giri possibili per capire la moto. Partiremo con il setup base su cui il team ha lavorato l’anno scorso e che ritengo sia un ottimo punto da cui iniziare a preparare la nuova stagione. Il secondo giorno invece inizieremo a fare delle modifiche per vedere come reagisce la moto. Avrò bisogno di un po’ di tempo per abituarmi di nuovo all’elettronica dopo un anno in cui ho gareggiato senza. Penso che mi servirà almeno un giorno per capire tutto, per iniziare a divertirmi e per sfruttare al meglio l’intero pacchetto che abbiamo a disposizione”.

Fores è molto motivato per il ritorno nel campionato mondiale Superbike. Correrà per un team che nel 2019 ha ottenuto grandi risultati e dunque può pensare di puntare a posizioni di rilievo. Sarà importante lavorare bene nei test per arrivare preparati al round inaugurale di Phillip Island, in Australia.