Liguria
Ponte Morandi (foto dal web) 

Situazione drammatica per il maltempo in Liguria, la regione è isolata: condizioni di traffico terribili per l’insieme di frane, crolli e smottamenti

Il maltempo di questi giorni ha causato molti danni in Liguria. Regione funestata da nuovi crolli, frane, smottamenti, che hanno causato notevoli problemi in tutta la zona. La regione, di fatto, è isolata dal resto d’Italia, con poche vie di comunicazione rimaste libere. Il quadro è piuttosto inquietante e coinvolge soprattutto il piccolo comune di Stella, tremila abitanti sull’Appennino in provincia di Savona, ma diventato improvvisamente strategico.

Il ‘Corriere della Sera’ fa il punto della situazione. La statale 334, dopo le frane degli ultimi giorni, è stata parzialmente riaperta, ma si procede sempre a sensi alternati in numerosi tratti. La Protezione Civile non ha potuto provvedere allo sgombero dei detriti, allertata dal crollo avvenuto sulla A6 Torino-Savona. Situazione problematica nel comune, in cui cinque strade provinciali sono chiuse, tre frazioni impossibili da raggiungere. Acqua potabile razionata. Ma Stella è diventato un punto di passaggio nevralgico. I camion, da lì, passano per raggiungere il Piemonte, stante la chiusura anche della A26 e l’impraticabilità del Colle di Cadibona. Le uniche altre strade disponibili, di fatto, sono la strada che da Albisola conduce alla Val Bormida e a Cairo Montenotte e la A7 Milano-Genova. Ma il perdurare del maltempo, e l’arrivo delle prime nevicate, potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione.