Violenza domestica
Violenza domestica, ecco come una figlia ha salvato sua madre FOTO tuttomotoriweb 

Violenza domestica, una donna vittima di abusi viene salvata dalla figlia: la chiamata alla polizia è stata piuttosto inconsueta, ecco cosa è successo

Sua madre era vittima di abusi da parte di un uomo, la figlia è riuscita a salvarla chiamando la polizia. Ma non è stata la ‘solita’ telefonata di emergenza. Lo stratagemma inventato dalla ragazza è stato piuttosto particolare. Ha finto infatti di chiamare la pizzeria e di fare una ordinazione a domicilio. E’ successo in Ohio, ad Oregon City.  La vicenda è stata raccontata dalla ‘Bbc’. Quello di fingere di chiamare una pizza è un trucco che circola da un po’ su internet, anche se bisogna sperare che dall’altra parte ci sia un poliziotto in grado di rendersi conto di cosa sta avvenendo. In questo caso, l’operatore è stato piuttosto sveglio e ha retto il gioco della ragazza al telefono, raccogliendo tutte le informazioni per intervenire e arrestare l’uomo autore di violenze. Tim Teneyck, l’operatore, ha raccontato di aver pensato che la ragazza avesse sbagliato numero, ma poi ha capito, ricordandosi di aver letto di un episodio simile. Ecco alcuni estratti della telefonata, dove si coglie la creatività sia della ragazza che del poliziotto per non farsi scoprire:

Polizia: Oregon 911

Chiamante: Vorrei ordinare una pizza a questo indirizzo

Polizia: Ha chiamato il 911 per ordinare una pizza?

Chiamante: Sì, mi trovo a questo indirizzo (fornendo i dati)

Polizia: Questo è il numero sbagliato per ordinare una pizza

Chiamante: No, no, no. Non mi sta capendo…

Polizia: Ora sì. L’uomo è ancora lì?

Chiamante: Sì, ho bisogno di una grande pizza

Polizia: Bene. Cosa mi dice dell’assistenza medica, ne avete bisogno?

Chiamante: No. Con peperoni