Uber Londra
Uber (image by Facebook)

Uber perde la licenza a Londra e rischia seriamente di sparire dalla città europea che ne fa il maggiore utilizzo. La società ha infatti perso la licenza per lavorare nella capitale inglese ed ora l’azienda farà appello per cercare di riavere i permessi necessari. Sarà possibile però per ora continuare a lavorare fino a quando non sarà esaminato l’appello. La Transport for London (Tfl), l’agenzia comunale dei trasporti della città, già in passato aveva sospeso la società concedendole due proroghe con l’ultima che è scaduta proprio nella giornata di domenica 24 novembre.

Per tutte le informazioni sulle novità delle auto e moto CLICCA QUI

Uber, persa la licenza a Londra: andrà in appello

La Tfl nel tempo ha portato numerose argomentazioni contro Uber contestando la mancata sicurezza di chi utilizza il servizio. Ora ci sarà un periodo di 21 giorni durante i quali, l’azienda che negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede anche in altri capitali europee, sarà possibile presentare ricorso per cercare di riottenere la propria licenza. Una decisione che arriva a coinvolgere ben 45.000 autisti che fanno utilizzo del servizio per lavorare con ben 3,5 milioni di persone che sfruttano il servizio per spostarsi all’interno della città.