Facebook oscura la pagina delle Sardine: il motivo della decisione

Sardine
Il movimento delle Sardine durante una manifestazione (foto dal web)

La pagina Facebook delle “Sardine”, il movimento anti-leghista, era stata oscurata: a darne comunicazione su una pagina “di riserva” gli stessi amministratori.

Nella giornata di ieri, domenica 24 novembre, intorno alle 21, la pagina 6000 Sardine del movimento anti-leghista, era stata oscurata. A darne comunicazione gli stessi amministratori su una secondaria, denominata 6000 Sardine 2, tramite un comunicato. Ad ora la pagina principale è stata ripristinata.

Oscurata la pagina 6000 Sardine: ripristinata in mattinata

Nella giornata di ieri, domenica 24 novembre intorno alle 21, tramite un comunicato pubblicato sulla pagina Facebook 6000 Sardine 2 gli amministratori del movimento antileghista hanno reso noto che quella principale, 6000 Sardine, era stata oscurata. La pagina, però, questa mattina è stata ripristinata. A darne comunicazione sempre gli amministratori che hanno postato una foto attraverso la quale Facebook comunicava che la pagina non presentava violazioni e che pertanto poteva tornare ad operare. “La pagina 6000 sardine è stata oscurata pochi minuti fa senza giusta causa. In mancanza di post offensivi, violenti o lesivi dei diritti della persona, è stata comunque bersaglio di un gran numero di segnalazioni. Questo ha automaticamente generato l’oscuramento della pagina”. Così gli amministratori del gruppo avevano comunicato la decisione del noto social di Mark Zuckerberg di oscurare la pagina del movimento poi ripristinata questa mattina.

Ma come mai la pagina aveva subito questa censura da parte di Facebook? Il social network più utilizzato al mondo possiede, come riporta Il Corriere della Sera, un meccanismo di moderazione sia automatizzato che meccanico. L’utente che si ritiene leso da un qualsivoglia contenuto può segnalarlo: la segnalazione viene poi verificata da un moderatore che dovrebbe valutare se effettivamente si sia concretata o meno una violazione del regolamento interno del social. Non è, dunque, chiaro il motivo per cui la pagina delle Sardine sia stata oscurata, considerato poi che un’ulteriore verifica ne ha escluso l’inappropriatezza dei contenuti.

Non è il primo caso in cui Facebook oscura pagine di orientamento politico: già a settembre, riporta Il Corriere, era accaduto a quelle di Casa Pound e Forza Nuova in quanto contrarie alla norma interna del social sulle persone e organizzazioni pericolose: entrambi i gruppi decisero per tale ragione di adire le vie legali. Stessa cosa era  accaduta, per errore, alla pagina satirica Socialisti gaudenti.

Leggi anche —> Matteo Salvini: “Alle Sardine preferisco i gattini che se le mangiano”

Il post della pagina 6000 Sardine 2
Il post della pagina 6000 Sardine 2 (screenshot)